0, 1, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Morto Nonno Ghoto, l'uomo più vecchio del mondo

Nonno Ghoto, indonesiano di 146 anni, muore sull’isola di Java. Nonostante abbia fumato sino alla sua morte, era l’uomo più vecchio al mondo

Fonte: Twitter

L’uomo più anziano del mondo si chiamava Sodimedjio ma da tutti era conosciuto come Nonno Ghoto. Come lui stesso affermava, e i suoi documenti sembravano confermare, Nonno Ghoto è nato ben 146 anni fa, nel dicembre del 1870, sull’isola di Java, in Indonesia. La versione che l’uomo ha fornito della sua nascita, purtroppo, non potrà mai essere né confermata né smentita. In Indonesia, infatti, le nascite sono state registrate a partire dal 1900, dunque quanto affermato da Nonno Ghoto non trova conferme certe e anzi solleva qualche ragionevole dubbio sulla sua reale data di nascita.

Nonno Ghoto, sopravvissuto a tutto

Nonostante i leciti sospetti sull’età record dell’uomo, la Bbc online afferma che dicembre 1870 era proprio la data di nascita riportata sui documenti ufficiali di Sodimedjio, giudicati validi sulla base di colloqui che l’uomo ha avuto e di diverse carte da lui stesso presentate. Nonno Ghoto è sopravvissuto a tutto e a quasi tutti: a tutti i suoi figli, alle sue quattro mogli e persino a ben dieci dei suoi nipoti, deceduti prima di lui.
L’indonesiano più vecchio al mondo, invece, si è spento sull’isola di Java proprio ieri, lunedì primo maggio 2017, alla veneranda età di 146 anni e in procinto di compierne 147 alla fine di questo stesso anno.

Nessun segreto per la sua longevità

Poche settimane fa, alla metà di aprile, si è spenta anche Emma Morano, la donna -italiana- più longeva del mondo, residente a Pallanza, una frazione nella provincia di Verbania. Aveva ben 117 anni e si apprestava a compierne 118 nel mese di novembre, se non fosse deceduta nella sua casa, nella frazione che non abbandonava da ormai 25 anni.
Emma Morano, che ha attraversato ben tre secoli, aveva poco prima spiegato, davanti alle telecamere, quello che poteva essere considerato il segreto della sua longevità.

La ricetta era stata svelata da lei stessa proprio il giorno del suo centodiciassettesimo compleanno e consisteva in una vita semplice, una dieta equilibrata ma per nulla sofisticata, coerentemente con l’epoca nella quale è nata e cresciuta. E per quanto riguarda Nonno Ghoto? In questo caso non c’è alcun accenno a diete salutari: anzi l’uomo, sino alla fine dei suoi giorni, è stato un accanito fumatore.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti