Viaggi

Mosca: meravigliosa città tra architettura, arte e cultura

Visitare Mosca è d'obbligo almeno una volta nella vita, per godere di uno spettacolo per gli occhi e per il cuore che non ha eguali in Europa

Fonte: pixabay

Mosca è una capitale europea ricca di tantissime meraviglie artistiche e architettoniche da visitare, in cui si respira un’aria austera ma al tempo stesso molto romantica, dove soggiornare almeno una settimana è fondamentale per poterla apprezzare appieno ed avere modo di visitarla in tutta comodità.

 

Mosca è organizzata attraverso un’ampia rete di mezzi per agevolare il transito da altre città: dispone di ben 4 aeroporti internazionali tutti ben collegati al centro storico, Domodedovo, Bykovo, Vnukovo e Šeremet’evo, nove stazioni ferroviarie, diversi tram e la Metropolitana di Mosca, che con 199 stazioni oltre ad essere la più frequentata d’Europa è un vero capolavoro di architettura.

Cosa visitare

 

A Mosca i monumenti da visitare sono tantissimi, e tutti molto affascinanti, in quanto sono stati realizzati mescolando vari stili e attingendo a varie epoche, con un risultato assolutamente fuori dal comune ma molto d’effetto: la città è nota per le sue cupole a cipolla, per le tonalità sgargianti dei mosaici e delle decorazioni che si stagliano come tante macchie di colore contro il grigiore dell’atmosfera dato principalmente dal clima freddo.

Monumenti

 

Tra i principali monumenti da visitare a Mosca, la Cattedrale di San Basilio, il Cremlino, il Convento di Novodevičij, uno dei patrimoni UNESCO dell’Umanità, caratterizzato da cupole a cipolla ricoperte in oro zecchino, il Palazzo Ostankino, in stile neoclassico dagli interni sontuosi, oggi rinomato museo, e il Parco Caricyno che circonda l’unico palazzo di stile neogotico della Russia rimasto però incompiuto e che include diversi padiglioni, pergolati, ponti decorativi e grotte artificiali nonché una piccola cattedrale ortodossa.

Piazza Rossa

La Piazza Rossa, che si trova in corrispondenza del muro orientale del Cremlino, misura 700 x 130 metri, ed è prima per estensione in Europa e terza in tutto il mondo. Il nome deriva dall’aggettivo krasnaja, che oggi significa “rossa” ma in passato voleva dire “bella”, e separa il Cremlino dal quartiere di mercanti Kitaj-gorod. Centro di Mosca e di tutta la Russia, secoli fa era chiamata anche Pozar, “posto bruciato”, perché gli edifici che vi si affacciavano erano soggetti agli incendi.

 

Cremlino

Il Cremlino si trova sulla riva sinistra del fiume Moscova, ed è una cittadella fortificata sede del governo russo nonché importante complesso artistico e storico di tutta la Russia. Con il nome Cremlino noi usiamo definire quello moscovita, in realtà questo appellativo è stato conferito ad altre fortezze dove nel corso dei secoli si sono sviluppate numerose città Russe. Il Cremlino è circondato dai Giardini di Alessandro, uno dei primi parchi urbani di Mosca.

 

Cattedrale di San Basilio

La Cattedrale di San Basilio si erge sulla Piazza Rossa di Mosca, e il suo disegno, che ricorda le fiamme di un falò che salgono verso il cielo, non ha eguali nell’architettura della Russia; complessa, imprevedibile e abbagliante, coi suoi colori, le finiture dorate e le cupole a cipolla è un vero spettacolo per gli occhi, tanto da essere stata inserita tra i patrimoni dell’Umanità UNESCO dal 1990, insieme all’adiacente Cremlino.

 

Gallerie d’arte

Numerose le gallerie d’arte presenti a Mosca, ma per chi desidera conoscere a fondo e in maniera completa l’arte russa c’è la Galleria Tretyakov, inaugurata nel 1856, che ospita le principali e le più belle opere d’arte al mondo della Russia, nonché una collezione dedicata al Realismo Socialista, come la statua di Feliks Dzerzinskji, rimossa da piazza della Lubianka nel 1991, dopo la caduta del comunismo.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati