Motociclista dimentica la moglie e se ne accorge dopo 40 km

Un motociclista ha dimenticato la moglie in un parcheggio e si è accorto della sua assenza solo quando si è fermato per prendere un gelato

Ha dimenticato la moglie mentre era in viaggio e se n’è accorto solo dopo 40 km. Sta facendo il giro del web l’incredibile storia di un motociclista che ha chiamato preoccupato la polizia affermando di aver smarrito la moglie. “Ho perso mia moglie, deve essere caduta dalla moto mentre viaggiavamo” ha detto l’uomo disperato chiamando il 112.

Il 59enne si è accorto che la donna non c’era più solo quando si è fermato in piazza Europa a Chieri. Voltandosi ha visto che la 58enne non si trovava sul sellino posteriore della sua moto. “Non posso chiamarla – ha spiegato il motociclista parlando con le forze dell’ordine -, il suo cellulare è rimasto nel bauletto della moto, aiutatemi”.

I carabinieri di Chieri hanno immediatamente ricostruito il percorso fatto dalla moto per coordinare le ricerche. Poco dopo però il mistero è stato risolto e l’uomo ha ricevuto una chiamata da un numero sconosciuto. Rispondendo ha capito che si trattava della moglie, che era rimasta a Moncalvo d’Asti e si era fatta prestare il cellulare da uno sconosciuto per chiamarlo.

I carabinieri hanno dunque scoperto che la donna non era caduta dalla moto, ma era stata lasciata dal marito in un’area di servizio. L’uomo era risalito sul mezzo convinto che la moglie fosse dietro di lui ed era partito viaggiando per 40 km, sino a quando non si era fermato a Chieri per mangiare un gelato. La coppia si trovava nell’Astigiano per partecipare ad una fiera. Dopo essersi divertiti i due erano andati verso il parcheggio. La 58enne aveva indossato il casco e allacciato la tuta. Il marito però non le aveva dato il tempo di salire sul mezzo ed era partito.

“Non so come gli sia potuto venire in mente, andiamo in moto da anni, la prima cosa che ho pensato è che mio marito fosse veramente un cretino” ha spiegato in seguito la donna, commentando il comportamento dell’uomo. 

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti