Nessuno cambia il telefono più in fretta degli italiani

Gli italiani cambiano il telefono freneticamente. Secondo il rapporto di Kantar Worldpanel, il ciclo di vita di uno smartphone in Italia è il più corto del mondo

Fonte: flickr

L’Italia è il Paese che consuma più smartphone al mondo. Stando all’ultimo rapporto di Kantar Worldpanel, gli italiani cambiano il telefono davvero freneticamente: in media ogni anno e mezzo. Il dato è stato ricavato dall’analisi delle vendite di smartphone, confrontando il mercato statunitense e cinese con quello di alcuni dei maggiori Paesi europei: Francia, Germania, Regno Unito, Spagna e, naturalmente, Italia.

Secondo Kantar Worldpanel, il tasso di penetrazione della telefonia mobile nel mercato europeo e statunitense è cresciuto negli ultimi anni, raggiungendo il 91% (contro il 97% del mercato cinese). Sono insomma pochissimi quelli che non hanno un cellulare. La ricerca ha evidenziato anche che hanno scelto uno smartphone come telefono mobile il 65% degli americani, il 72% dei cinesi e il 74% degli europei.

Apple e Samsung continuano a essere le marche più richieste anche sul mercato cinese, dove però hanno un terzo competitor: il locale Huawei. L’ultimo dato è quello che vede in testa alla classifica il nostro Paese e si riferisce alla durata media di uno smartphone. In Italia si cambia telefono ogni 17,7 mesi, rincorrendo modelli più recenti e potenti. Questo trend è in controtendenza rispetto ad altri Paesi come Francia e Stati Uniti, dove la durata di vita media degli smartphone negli ultimi anni è andata crescendo, passando da 18 a 21,6 mesi (quasi due anni).

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook

vedi tutti