Tech

Nessuno cambia il telefono più in fretta degli italiani

Gli italiani cambiano il telefono freneticamente. Secondo il rapporto di Kantar Worldpanel, il ciclo di vita di uno smartphone in Italia è il più corto del mondo

Fonte: flickr

L’Italia è il Paese che consuma più smartphone al mondo. Stando all’ultimo rapporto di Kantar Worldpanel, gli italiani cambiano il telefono davvero freneticamente: in media ogni anno e mezzo. Il dato è stato ricavato dall’analisi delle vendite di smartphone, confrontando il mercato statunitense e cinese con quello di alcuni dei maggiori Paesi europei: Francia, Germania, Regno Unito, Spagna e, naturalmente, Italia.

Secondo Kantar Worldpanel, il tasso di penetrazione della telefonia mobile nel mercato europeo e statunitense è cresciuto negli ultimi anni, raggiungendo il 91% (contro il 97% del mercato cinese). Sono insomma pochissimi quelli che non hanno un cellulare. La ricerca ha evidenziato anche che hanno scelto uno smartphone come telefono mobile il 65% degli americani, il 72% dei cinesi e il 74% degli europei.

Apple e Samsung continuano a essere le marche più richieste anche sul mercato cinese, dove però hanno un terzo competitor: il locale Huawei. L’ultimo dato è quello che vede in testa alla classifica il nostro Paese e si riferisce alla durata media di uno smartphone. In Italia si cambia telefono ogni 17,7 mesi, rincorrendo modelli più recenti e potenti. Questo trend è in controtendenza rispetto ad altri Paesi come Francia e Stati Uniti, dove la durata di vita media degli smartphone negli ultimi anni è andata crescendo, passando da 18 a 21,6 mesi (quasi due anni).

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati