Viaggi

Nicosia, Cipro: i monumenti da visitare assolutamente

Se volete andare in vacanza a Nicosia, capitale dell'isola di Cipro, vi segnaliamo la lista dei monumenti che non potete non visitare

Fonte: publicdomainpictures

Se quest’anno avete deciso di organizzare un viaggio a Nicosia, la bellissima capitale dell’isola di Cipro, non dovete assolutamente dimenticare la lista delle cose più belle da visitare nella bellissima isoletta del Mediterraneo. Sono sempre di più i turisti di tutto il mondo che decidono di organizzare un viaggio per conoscere questa realtà.

Cipro, oltre a essere un meraviglioso posto dove trascorrere le nostre vacanze al mare, è anche ricca di storia e strutture antiche tutte da visitare! Sono tante le testimonianze archeologiche greche che la rendono una meta perfetta per tutti gli appassionati del mondo antico. Vediamo insieme quali sono i monumenti da non perdere.

Buyuk Han

Tradotto sarebbe “il grande Inn”, una vasta locanda edificata verso la fine del ‘700 composta da 67 camere all’incirca. Tra tutte queste stanze, già nell’antichità, quelle al piano superiore venivano utilizzate come alloggi per i viaggiatori, mentre quelle al piano di sotto erano adibite a diverse attività commerciali. L’edificio è stato in seguito restaurato nel 2003 e oggi rappresenta un punto d’incontro per la vita sociale e culturale dell’isola; ci sono negozi d’artigianato, di vendita di souvenir, gallerie d’arte, finanche una caffetteria-ristorante i cui addetti servono vino prodotto rigorosamente in casa e offerto ai turisti, allietati inoltre con musica dal vivo.

Famagusta Gate

Trattasi di una porta antica risalente alla metà del Cinquecento, edificata a Nicosia, inizialmente per rifocillare e persino ospitare viaggiatori stanchi sia che fossero di fede cristiana o musulmana. Dopo un ultimo restauro nel 1981, oggi è un monumento storico di rilevanza quasi mondiale in cui si svolgono mostre di vario genere.

Moschea Selimiye

E’ una moschea del ‘300 edificata sull’antica cattedrale di Nicosia, la “cattedrale di Santa Sofia” e rappresenta il più bello e tipico esempio di arte gotica presente sull’isola di Cipro. Inizialmente era ricca di lapidi e pitture soprattutto sul grande pavimento che ricopre una vasta area; oggi purtroppo il pavimento è ricoperto solo da un grande tappeto dato che, dopo la presa della città dagli ottomani verso fine ‘500, gli stessi depredarono la struttura di tutte le sue tipiche bellezze.

Dopo il 2000 venne ristrutturata al meglio e aperta al pubblico come enorme luogo di culto e di preghiera non cristiana. Uscendo dalla moschea, ci sono diversi ristoranti e negozi di antiquariato, oltre che locali aperti di giorno e di notte per il divertimento di adulti e ragazzi. Tutt’intorno al grande monumento e luogo di culto, fede e preghiera, la cosa più straordinaria è che sembra di trovarsi in un grande bazar e non in un luogo di preghiera!

Cyprus Museum

Il museo di Cipro risale alla fine dell’800 e contiene una grande quantità di reperti, tutti scoperti solo nell’isola di Cipro. Situato proprio al centro della città di Nicosia, è composto da circa quattordici sale che si trovano attorno a una zona centrale di forma quadrata che ha al suo interno uffici, una biblioteca, laboratori, e magazzini per conservare monumenti e ricostruirne l’origine. La moltitudine di reperti scoperti a Cipro hanno di recente segnato l’esigenza di edificare una sala o un edificio più grandi per la conservazione, lo studio e l’esposizione delle opere trovate.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati