Lifestyle

Non possiamo giocare a bocce? In Bretagna le donne vincono la rivoluzione

Possono giocare a bocce le donne? In Gran Bretagna le inglesi hanno vinto la loro rivoluzione contro il maschilismo in questo sport

Fonte: flickr

In Gran Bretagna le donne non potevano giocare a bocce, o questo perlomeno era l’opinione di uno dei club inglesi più privilegiati, quello di palla bretone della provincia di Trégueux. Alcune donne, vista la loro esclusione e l’atteggiamento critico che i giocatori di bocce del club avevano nei loro confronti, hanno deciso di ribellarsi e di firmare una petizione contro la loro esclusione. Non bisogna sottovalutare la potenza delle donne, che sono in grado di fare grandi conquiste. Come non ricordare Ada Lovelace ? Il club in questione ha reagito convocando i suoi membri all’interno di una riunione nella quale è stato affrontato l’argomento.

All’interno della busta contenente tutte le firme delle donne inglesi che hanno partecipato a tale petizione, c’era allegata anche una lettera nella quale spiegavano al presidente del club che erano fuori legge, poiché quello di Trégueux era l’unico club in Inghilterra maschilista e discriminatorio nei confronti delle donne. La goccia che ha fatto traboccare il vaso in tutta questa situazione è stato il rifiuto all’interno del club di una donna anziana che si era presentata mostrando all’usciere la tessera a nome del marito. Quando la signora ha richiesto una tessera a suo nome si è sentita rispondere che in quel club le donne non erano ammesse. Per tali motivi la donna ha deciso di reagire dando il via ad una raccolta di firme e ha vinto così la sua rivoluzione.

Strano come nel 2016, nonostante le donne abbiano già in passato lottato per avere rispettati i loro diritti, che ogni anno con lafesta della donna celebriamo, debbano ancora essere così discriminate. Il presidente del club, visto che la notizia che le donne non potevano giocare a bocce nel suo club stava facendo il giro dei social media, ha cercato immediatamente di ridimensionare la cosa, spiegando che non era mai capitato che una donna prima d’ora chiedesse di giocare a bocce all’interno del club di Trégueux.

La sfida è stata dunque dichiarata vinta da parte delle donne inglesi, che adesso possono finalmente avere una tessera a loro nome e possono giocare a bocce all’interno di questo club, che in fondo, ha avuto un guadagno economico ed in termini di visibilità grazie alla vicenda seguita in tutto il Regno Unito e non solo. Una notizia simile ha fatto discutere qualche settimana fa; in Cina, infatti, la circolazione diautobus per sole donne ha alzato un polverone di polemiche, ma che si è concluso positivamente grazie, sempre, alla determinazione delle donne.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati