0, 0, 1, 0, 0, 0, 0 trend

Nonna App, ecco l'81enne che inventa i videogiochi

Nonna App è un’allegra 80enne che per vivere inventa videogiochi e applicazioni

Fonte: Twitter

La chiamano Nonna App, ha 81 anni e per vivere inventa videogiochi. Masako Wakamiya vive in Giappone ed è diventata famosa perché, nonostante quando sia nata non esistevano nemmeno gli smartphone, adora inventare videogiochi e, a quanto pare, ha un grande successo.

La donna ha lavorato per una vita in banca e, dopo aver imparato ad usare il pc a 60 anni, ha iniziato a sviluppare applicazioni. Prima è arrivata la passione per lo sviluppo dei software, poi quella per le applicazioni per iPhone e iPad. In breve tempo Masako Wakamiya è diventata famosissima grazie ad un’app che sta ottenendo un grande successo.

L’app è disponibile gratis per il download in App Store e si chiama hinadan. In sostanza serve a preparare gli utenti all’Hinamatsuri, una festa giapponese che cade il 3 marzo, famosa in tutto il mondo come la “Festa delle bambole” o “Festa delle bambine”. Durante la festa, antichissima, si realizzano delle piattaforme rosse su cui vengono esposte delle bambole ornamentali che rappresentano l’imperatrice, l’imperatore, gli schiavi i musicisti e tutti i personaggi della corte imperiale nel periodo Heian.

Cavalcando l’onda della tradizione, ma anche le gare che spesso si creano in occasione di questa festa, l’ottantenne ha ideato un’applicazione che aiuta le famiglie giapponesi a creare l’altare perfetto in stile Heian. Wakamiya è stato lanciato su App Store, come applicazione per iOS, e sono già milioni le persone che l’hanno scaricata in vista del festival. Oltre all’app, presente sia in inglese che in giapponese, ha messo su, la nonna ha realizzato anche un blog che aggiorna quotidianamente e in cui racconta la sua vita, fra tecnologia e viaggi. In particolare la donna ha spiegato di voler trasmettere la sua passione per l’informatica anche ad altre persone adulte ed insegna ad esempio a fare arte con Excel.

“Non c’è bisogno di essere un professionista, – ha spiegato Nonna App -. Se si dispone di creatività, se avete una mente giocosa, è possibile creare prodotti virtuali per il divertimento di tutti”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti