Sport

"Nonni italiani": la Germania ci provoca

Iniziano subito le schermaglie con i teutonici, che ci temono.

Una sensazione di déjà vu. Non sono passate che poche ore dalla straordinaria impresa dell'Italia, che ha eliminato i bicampioni d'Europa della Spagna a Parigi qualificandosi per i quarti contro la Germania, che già i media tedeschi, come da tradizione, provocano gli Azzurri.

"Spagna fuori! I nonnetti italiani pronti per Jogi", titola la Bild, con riferimento al nomignolo di Joachim Low. Il popolare quotidiano teutonico punta il dito contro l'età media dei giocatori di Antonio Conte, la più avanzata dell'Europeo.

"Mangiapasta", "bamboccioni", sono tanti gli epiteti utilizzati in passato dai media tedeschi per esorcizzare la paura nei confronti della Nazionale, vera e propria bestia nera della Germania nelle competizioni ufficiali.

Conte già ringhia: "Veniamo da un’amichevole persa 4-1 a marzo. Affronteremo in assoluto la squadra più forte dell’Europeo. Con la Spagna abbiamo compiuto un’impresa. Dovremo farne un’altra, ma titanica. In più abbiamo Thiago Motta squalificato, e De Rossi ha preso una botta all’anca, e non so se potrà farcela a recuperare. Valuteremo le sue condizioni da domani in poi. Vedremo se De Rossi potrà recuperare al 100%. Perché contro la Germania dovrò avere tutti giocatori al 100% o più. Spero di recuperare De Rossi, ma è chiaro che nei prossimi allenamenti dovrò anche valutare delle alternative". 

"Ora godiamoci un attimo questa vittoria, poi penseremo ai tedeschi. Che sono di un livello superiori a tutti. Servirà recuperare le forze. Non basterà fare cose straordinarie, dovremo fare cose superstraordinarie. Ripeto: abbiamo fatto un’impresa, ma ora ci aspetta un’impresa titanica, perché la Germania è la squadra più forte in assoluto. Intanto abbiamo di nuovo dimostrato che l'Italia non è catenaccio"

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati