I nostri antenati erano vegetariani. Lo dice la scienza

I nostri antenati erano vegetariani (o quasi). A rivelarlo una ricerca che ha analizzato i resti di alcuni pasti, con una forte abbondanza di verdure, trovati in un sito in Israele

I nostri antenati? Erano vegetariani o quasi. A dimostrarlo una recente ricerca svolta dagli studiosi israeliani, che hanno sfatato il mito della paleodieta, dimostrando come l’alimentazione dell’Homo erectus non era così tanto sbilanciata verso le proteine come si è sempre creduto. Nel sito Stone Age situato nel Nord di Israele e occupato 780 mila anni fa dall’Homo erectus sono stati rinvenuti i resti del pasto in un piatto, evidenziando al suo interno una grande quantità di verdure.

Yoel Melamed e Naama Goren-Inbar della Bar-Ilan University di Ramat Gan hanno analizzato i resti rilevando 55 diversi tipi di piante che venivano consumate dai nostri antenati in grande quantità. Fra questi noci, frutta, bacche, semi e gambi sotterranei. “La dieta umana moderna è chiaramente limitata rispetto a quella degli ominidi o anche a quella dei primi agricoltori” ha spiegato Goren-Inbar, mentre Peter Ungar dell’University of Arkansas a Fayettevilleha svelato: “Ogni nuovo dato che riusciamo a ottenere sulla paleoecologia durante questo importante periodo dell’evoluzione umana è più che benvenuto”.

Sembra che in passato i nostri antenati consumassero cibi piuttosto strani, come il cervello di elefante, sino ad oggi però non c’erano molte informazioni riguardo le verdure e il lato veg della dieta paleolitica. “Probabilmente non c’era un unico equilibrio stabile nel rapporto tra carne e piante – ha svelato Ungar -. L’evoluzione umana è un work in progress, e la dieta probabilmente è variata lungo un continuum spazio-temporale”. Molti studiosi però sono convinti che la dieta iniziale dell’uomo fosse quasi completamente vegetariana. “Avevano bisogno di nutrienti di origine vegetale per sopravvivere, la vitamina C e le fibre, per esempio – ha notato Amanda Henry del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Lipsia in Germania -. Gli Hominini erano probabilmente prevalentemente vegetariani”.

Tuttavia, l’idea di è che le prime diete umane potrebbero essere state al contrario ricche di verdure. “Nonostante le diverse varietà di piante raccolte a Gesher Benot Ya’aqov, aggiunge però Henry, è molto improbabile che le persone che vivevano lì avrebbero potuto rimanere in buona salute con un’alimentazione rigorosamente vegetariana. Ma forse era loro necessaria “solo una quantità molto piccola di proteine animali e grassi per integrare una dieta prevalentemente a base vegetale”.

In collaborazione con Adnkronos

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti