0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

Nuova tomba egizia di 4200 anni nasconde il segreto dei faraoni

In Egitto è stato scoperto un nuovo sito in cui si trovano alcune tombe di faraoni che potrebbero cambiare il corso della storia

Fonte: Depositphotos

Una nuova tomba egizia risalente a oltre 4200 anni fa potrebbe svelare il segreto dei faraoni. Ad  annunciarlo un team di archeologi formata da studiosi provenienti dall’Università di Birmingham, dall’Egypt Exploration Society e dal Qubbet Al-Hawa Research Project (QHRP).  I ricercatori infatti hanno scoperto nel sito di Qubbetel-Hawa un muro alto due metri, eretto accanto a delle tombe costruite nella roccia.

Il muro era stato realizzato lungo una collina e aveva lo scopo di fungere  da supporto ad alcune tombe nella roccia, a cui si poteva accedere tramite una strada che conduceva a delle terrazze. Qui sono state identificate le tombe di Harkhuf e Heqaib, i governatori dell’isola Elefantina nel corso dell’Antico regno.

Una scoperta che potrebbe cambiare la storia e tutto ciò che gli archeologi credevano di sapere sino ad oggi sulla morte e il seppellimento dei faraoni d’Egitto. “I ritrovamenti stanno profondamente cambiando la nostra comprensione del paesaggio funerario in quest’area durante l’Antico Regno e il Primo periodo intermedio nel 2.278-2.184 a.C. – ha spiegato Carl Graves, a capo della spedizione che ha compiuto la scoperta insieme a Martin Bommas -. Non penso che qualcuno sappia di già a chi appartengano le tombe”.

Eman Khalifa, del Qubbet Al-Hawa Research Project, ha svelato che la datazione del muro di pietra è avvenuto analizzando i frammenti di ceramica presenti nella malta usata per la costruzione. Fra questi sono stati rinvenuti alcuni piatti nello stile del faraone Pepi II della VI Dinastia, ma anche pezzi di vaso risalenti al Primo periodo intermedio e del Medio regno. “Ciò indica l’espansione del cimitero durante l’ultima parte di entrambi i periodi” ha spiegato Khalifa, secondo cui presto verranno ritrovate altre tombe.

I lavori di scavo nei pressi del muro sono già iniziati e il sito promette di regalare altre scoperte interessanti. Qualche tempo fa nella stessa area era stata rinvenuta la tomba del faraone Sarenput I, che aveva regnato nella regione all’inizio del Medio regno, ma anche la bara di Sattjeni, potente nobile egizia, la cui mummia riportava tracce di cancro al seno.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti