Viaggi

Nuova Zelanda: tutto su come trasferirsi e trovare lavoro

Per coloro che volano verso la Nuova Zelanda alla ricerca di una nuova esperienza, ecco una guida su come trovare casa ed entrare nel modo del lavoro

Fonte: google

Se siete stanchi del vostro paese e avete voglia di scappare via, la Nuova Zelanda con i suoi ritmi meno stressanti, i paesaggi incontaminati e una migliore qualità della vita, potrebbe essere un’ottima scelta! Qui troverete un ambiente accogliente, numerose offerte di lavoro e nuovi stimoli per dare una svolta alla vostra vita.

Per quanto concerne i Working Visa, le figure lavorative maggiormente richieste sono quelle di professionisti con esperienza. Ma se ritenete di essere competenti o con la giusta carica, allora inviate online la vostra candidatura. Nel caso otterreste il lavoro, il Visto per il permesso di soggiorno scatterà automaticamente.

Il soggiorno

Lo stile di vita è nettamente differente rispetto a quello dell’Italia o altre realtà europee. Una delle destinazioni più richieste è Auckland, nonostante abbia un clima differente al quale bisogna abituarsi. Molti giungono qui per mezzo di un Working Holiday Visa, un visto vacanza/lavoro. Una volta giunti a destinazione, per legge è necessario fare un’assicurazione sanitaria privata.

Ottenuta la residenza, si ottiene l’assicurazione privata tramite il lavoro. In Nuova Zelanda il governo offre ai residenti diversi servizi gratuiti, tra cui sconti per medicinali, visite e trattamenti ospedalieriassistenza per i disabili, gran parte delle medicine sono gratis al di sotto dei sei anni.

Il costo della vita

I costi degli affitti nelle maggiori città non sono molti bassi, una stanza in appartamento condiviso non costa meno di 400 € al mese. Per un appartamento in proprio, i costi si aggirano intorno ai 900-1000 euro. Se invece scegliete di vivere fuori da Auckland, la situazione è decisamente più a buon mercato.

I costi dei beni alimentari sono relativamente alti: 500 gr di pasta costano all’incirca 1 € e un kg di pomodori può raggiungere anche i 4 € al supermercato. Per una birra all’interno di un pub, potreste spendere dai 4,50 ai 6 €. Se decidete poi di concedervi una cena fuori, mettete in conto che difficilmente vi costerà meno di 25 €. Diverso è il discorso per un ristorante etnico o un take away. In Nuova Zelanda alcuni alimenti come il pane fresco o il caffè hanno costi esorbitanti.

Come trovare lavoro

Le possibilità di trovare lavoro sono numerose. Vi indichiamo alcuni dei siti di maggior rilievo che propongono offerte per diversi ambiti professionali e lavorativi. Trade Me è uno dei siti di annunci più grande che, aggiornato quotidianamente, mostra centinaia di offerte di lavoro divise per categoria. Con Seek è possibile incentrare la ricerca per categoria, sottocategoria e regione di interesse.

Gran parte delle aziende alla ricerca di personale utilizza principalmente questi due siti. BBH sta per Budget Backpackers Hostels. Qui, infatti, vengono postati numerosi annunci per trovare lavoro in ostelli, spesso ricompensati con l’alloggio e non con lo stipendio. New Kiwis è rivolto proprio a stranieri non ancora arrivati in Nuova Zelanda. Quest’ultimo cerca di connettere personale qualificato con i datori di lavori.  Job Café è un sito nuovo che offre lavori d’ufficio, nell’IT e nel marketing, suddivisi per regione e specializzazione.

Student Job Search si rivolge principalmente agli studenti presenti sul territorio oppure stranieri non ancora sul posto. Si tratta di offerte di lavoro rivole spesso a personale non qualificati e part-time. Au Pair Link, offre il lavoro alla pari. Stabilisce un contatto con le famiglie pronte a ospitare ragazze in cerca di lavoro, cura della casa o dei bambini, in cambio di vitto e alloggio. Infine, c’è Pickapicker utile per trovare lavoro stagionale nelle farm durante i periodi di raccolta.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati