Viaggi

Nuova Zelanda: un suggestivo viaggio fra i fiordi

Guida all'esplorazione di una delle principali attrazioni della Nuova Zelanda: i meravigliosi fiordi che offrono al visitatore scenari suggestivi e indimenticabili

Fonte: google

La Nuova Zelanda è il luogo ideale per chi vuole trascorrere una vacanza dalle molteplici suggestioni, alla scoperta di scenari da sogni. Posta sull’Oceano Pacifico si ritrova ad essere distanziata dall’Australia solo dal Mar di Tasmania.

Meta preferita di tutti i turisti è principalmente la regione sud-ovest della Nuova Zelanda, che non può non essere ricordata per i meravigliosi fiordi che ospita. La città di Te Anau rappresenta un vero e proprio ingresso nella terra dei fiordi, che ha appunto inizio dal parco naturale Fiorland. Da qui è possibile proseguire verso uno dei più famosi fiordi: il Milford Sound. 

Milford Sound

Situato nella costa sud-ovest della South Island, il Milford Sound, nota località della Nuova Zelanda, attira ogni anno moltissimi visitatori che restano folgorati dalla bellezza di questo luogo dal paesaggio mozzafiato.

Sulla punta estrema della South Island è situato il Fiorland, il parco naturale più grande della Nuova Zelanda, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. In questo habitat di naturale bellezza è possibile trovare una fauna molta eterogenea, che comprende tra le altre specie, anche delle rarità come kakapo o il kiwi bruno.

Il percorso stradale che collega la città al fiordo rappresenta uno dei paesaggi più spettacolari della Nuova Zelanda. Una volta giunti al Milford Sound potrete ammirare lo straordinario monte Mitre Peak, alto 1695 metri, e concedervi una crociera che vi porti alla scoperta del fiordo, il quale si estende per ben 16 chilometri, prima di congiungersi con il Mar di Tasmania.

Attrazioni

La Baia delle Isole, o Bay of Island, è una delle principali attrazioni della Nuova Zelanda. Oltre a offrire ai visitatori un panorama senza eguali, in questa area è possibile svolgere innumerevoli attività, come ad esempio nuotare con i delfini. La Baia delle Isole costituisce la regione settentrionale della Nuova Zelanda ed è la sede di uno dei principali parchi marini dello Stato.

Un altro parco da visitare è l’Abel Tasman National Park, il più piccolo della Nuova Zelanda. Un’oasi che ospita una natura incontaminata, dove poter andare alla scoperta di specie rare e meravigliose, come dei veri e propri esploratori. Situato nella regione settentrionale della South Island, l’Abel Tasman National Park è una perla della Nuova Zelanda, fondato nel 1942 e da allora in una continua evoluzione dettata dalle condizioni atmosferiche. Tra le specie presenti in questa riserva naturale ricordiamo uccelli marini, delfini e pinguini.

Wanaka Lake e Doubtful Sound

Arrivare in Nuova Zelanda, nella regione dell’Otago, è un’ottima idea perché qui si trova il suggestivo Lago Wanaka, il cui nome ha origini moari. La sua estensione lo situa al quarto posto nella classificazione secondo grandezza dei laghi della Nuova Zelanda. Si tratta di una meta d’obbligo per i turisti in visita nella parte sud della regione, ma l’area non è molto conosciuta.

In realtà la zona offre l’opportunità di godere di un paesaggio davvero unico e di svolgere tantissime attività per gli amanti degli sport estremi. Parte integrante del parco Fiorland, il Doubtful Sound è una località magica che vi lascerà senza fiato. Montagne imponenti, cascate fiabesche e una fauna marina eterogenea sono solo alcune delle meraviglie che vi aspettano in questo spettacolare fiordo.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati