Viaggi

Nuove tariffe roaming, come risparmiare con il telefonino all'estero

Risparmiare con il telefonino è possibile grazie alle nuove tarriffe roaming stabilite dalla Commissione Europea, che entreranno in vigore dal 15 giugno del 2017

Fonte: pixabay

Risparmiare con il telefonino: grazie alle nuove tariffe di roaming nella Zona UE, chi viaggia spesso vedrà dimezzare la bolletta del suo smartphone. Il roaming internazionale è una spesa piuttosto elevata per coloro che viaggiano per affari o per svago e che devono utilizzare la connettività dati del proprio smartphone. Negli anni, la Commissione europea ha attuato una serie di manovre per ridurre drasticamente la spesa del roaming internazionale degli utenti; a partire dal 15 giugno del prossimo anno, ci sarà una totale abolizione dei costi di roaming nella zona europea, per il traffico voce, sms e dati.

In poche parole, chi si trova nelle nazioni dell’Unione Europea potrà navigare su internet con il telefonino allo stesso costo con con cui accederebbe al servizio in Italia. Dallo scorso 30 aprile è già stata messa in atto una fase di abbassamento dei prezzi di roaming dei vari operatori telefonici. Il sito Sos Tariffe ha effettuato una simulazione per calcolare il consumo del traffico dati quando si è in vacanza; sono stati presi come riferimento tre parametri per la navigazione, light medium e high, a seconda del consumo giornaliero di MB. Secondo SosTariffe, per risparmiare dal 65% fino al 90%, è consigliabile attivare un’offerta di telefonia mobile per il roaming dati con il proprio operatore.

Secondo la simulazione effettuata, l’unico caso in cui all’utente non conviene attivare nessuna promozione, è quando si consumano pochi MB al giorno e ci si trova in un paese dell’ Europa. Infatti il costo medio di una promozione per il roaming è di circa 15 euro, mentre il consumo medio senza promozione è di circa 9 euro, nettamente inferiore rispetto al costo all’attivazione della promozione. Per chi invece si collega più spesso e consuma diversi MB al giorno, è consigliabile attivare la promozione, che ha un costo medio tra i 25 ed i 40 euro, e permette un uso intenso della connessione dati.

Tuttavia, per ridurre al minimo il costo del roaming quando si è all’estero, ci sono degli accorgimenti da seguire: per prima cosa, è bene cercare di sfruttare il più possibile il WiFi gratuito, che si trova sia negli alberghi che nei locali pubblici. In secondo luogo, è possibile attivare delle notifiche che avvisano l’utente quando si avvicina alla soglia di spesa prefissata. Infine esistono molte app che permettono di limitare il consumo di MB, ad esempio impostando una qualità video streaming più bassa.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati