Viaggi

Orvieto: come arrivare al noto Pozzo Di San Patrizio

Tutte le informazioni utili per raggiungere il famoso pozzo della città di Orvieto in provincia di Terni (Umbria) e non perdere nessun dettaglio sulla sua storia

Fonte: google

Il Pozzo di San Patrizio è una dei luoghi più celebri della cittadina di Orvieto. Molto particolare è la prospettiva visiva all’interno del pozzo: chi è in discesa si trova di fronte a chi sale e nello stesso tempo avverte distante chi procede nella sua stessa direzione.

Il pozzo è attraversabile mediante un ponte in legno posto nella sua parte inferiore. Il livello dell’acqua è mantenuto sempre costante grazie a un emissario che fa defluire l’acqua in eccesso. Spesso i visitatori sono soliti lanciare una moneta nelle buie acque del pozzo affinché possano tornare felicemente ad Orvieto.

La storia

Papa Clemente VII si rifugiò a Orvieto nel 1527, all’indomani del sacco di Roma. Il pozzo di San Patrizio, commissionato ad Antonio da Sangallo il Giovane venne costruito per approvvigionare d’acqua la rocca dell’Albornoz. Venne terminato nel 1537 sotto Paolo III Farnese. Dalla mole possente e il progetto minuzioso, si intuisce l’intento di creare una struttura che venisse ricordata come fosse una grandiosa e faticosa impresa.

Le Scale

La perforazione cilindrica è di notevoli dimensioni, 54 metri di profondità e 13 metri di diametro. E’ davvero singolare il progetto architettonico della doppia rampa di scale disposte a doppia elica: in questo modo le bestie da soma utilizzate per il trasporto dell’acqua non si scontravano tra loro.

Particolarmente suggestivi, poi, i 72 finestroni che lasciano filtrare la luce, creando giochi di colore con le tonalità della pietra. La parte esterna del pozzo ha una struttura cilindrica decorata dai gigli farnesiani di Paolo III e due aperture per chi scende e chi sale poste diametralmente l’una dall’altra.

Il Significato

Qual è il collegamento tra San PatrizioOrvieto? Poco o nulla, tant’è vero che questa formidabile opera idraulica all’origine fu denominata Pozzo della Rocca, poiché vicina alla rocca Albornoz. Il nome attuale deriva probabilmente dal nome usato nella seconda metà del Settecento: Purgatorio di San Patrizio.

Orari e Prezzi

Gli orari per la visita del pozzo sono suddivisi in 3 periodi stagionali. In inverno, durante i mesi compresi tra novembre e febbraio, è possibile visitare il sito dalle 10:00 alle 16:45. Nel periodo intermedio, ossia marzo, aprile, settembre e ottobre gli orari sono dalle 09:00 alle 18:45. Infine, il periodo da maggio ad agosto ha come orari dalle 09:00 alle 19:45.

Il costo del biglietto interno è pari a € 5.00, quello ridotto invece costa 3.50€ ed è riservato alle seguenti categorie: residenti, disabili, bambini la cui età è compresa tra i 7 e 18 anni, studenti universitari fino a 25 anni, over 60, gruppi sdi oltre 15 persone, soci TCI e possessori del biglietto del Pozzo della Cava.

Come Arrivare

L’opera è situata a Orvieto in Piazza CahenViale Sangallo. Per raggiungere Orvieto si può scegliere l’auto con le seguenti soluzioni:

  • Autostrada A1 Firenze-Roma, uscita Orvieto
  • Superstrada E45 Perugia-Todi, uscita Todi-Orvieto, proseguire lungo SS 448 Todi-Orvieto
  • SS 71 Umbro Casentinese, Arezzo-Viterbo

L’altro metodo per raggiungere la città umbra e da questa il pozzo di San Patrizio, è il treno. In questo caso bisogna scendere alla fermata omonima sulla linea ferroviaria che collega FirenzeRoma. Il Pozzo si raggiunge facilmente da Piazza Cahen e si trova a poche decine di metri alla destra uscendo dalla stazione della funicolare di monte.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati