Imperdibili

Palmyra, l'Unesco e gli Italiani la ricostruiscono con i robot

La città di Palmyra, patrimonio dell'Unesco e distrutta dalle milizie dell'Isis, sarà ricostruita. Verranno impiegati dei robot per Palmyra

La città di Palmyra è stata da poco liberata dall’occupazione delle milizie Isis. Questo gioiello archeologico siriano e patrimonio dell’Unesco è stato quasi raso al suolo dai terroristi. Oggi però quelle rovine stanno per tornare a vivere, anche grazie all’ingegno italiano. Nella ricostruzione verranno impiegati dei robot per Palmyra, tutti rigorosamente “Made in Italy”. Sarà infatti un’azienda di Carrara, la Tor-Art, specializzata in robotica e scultura, a ricostruire i monumenti distrutti dall’Isis.

Il progetto, finanziato dall'”Institute for Digital Archeology” e approvato dall’Unesco, prevede la realizzazione in scala 1 a 3 dei principali monumenti andati distrutti, come l’arco di trionfo fatto saltare in aria qualche mese fa. I robot per Palmyra che verranno impiegati si occuperanno di stampa 3D, utilizzando frammenti dei monumenti minati che verranno ricompattati insieme ad arenaria e marmo grezzo. L’arco di trionfo è già stato realizzato e, prima di essere collocato a Palmyra, verrà esposto a Londra e a New York.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati