Imperdibili

Perché i gatti non dovrebbero mangiare pesce

Perché i gatti non dovrebbero mangiare il pesce? Ecco quali sono tutti i rischi a cui potrebbero andare incontro i nostri amati felini assumendo del pesce

Perché i gatti non possono mangiare il pesce? Sembra strano, eppure è proprio così; le ragioni sono molteplici, scopriamole insieme. Bisogna capire innanzitutto che il pesce, come il latte, entrambi due alimenti da sempre associati all’alimentazione dei gatti, rischiano di essere tossici se assunti dai nostri adorati felini e quindi di essere la causa di problemi più gravi per la loro salute.

Per i gatti mangiare il pesce risulta dunque tossico, in particolar modo il pesce crudo, che è in grado di diminuire drasticamente la quantità di vitamina B1 : ciò avviene perché i pesci crudi rilasciano la tiaminase, un’enzima che, all’interno dell’organismo dei gatti, riesce a ridurre la presenza di quest’importante vitamina. Se cuciniamo il pesce distruggiamo conseguentemente questo enzima, ma se dovesse capitare che il nostro micio riesca a mangiare del pesce crudo, ciò potrebbe causargli dei probabili problemi all’appetito, o persino episodi di convulsioni.

Le interiora dei pesci crudi, inoltre, potrebbero contenere pericolosissimi batteri al loro interno, in grado di causare gravi infezioni al nostro adorato gatto , e, nei casi più gravi, la morte. Per non parlare dei metalli pesanti, come il mercurio, che in alcuni pesci, sopratutto quelli pelagici, sia crudi che cotti, si trovano in quantità elevate. Questi metalli pesanti sono già stati riscontrati come la possibile causa di molte malattie nell’uomo, e nel gatto possono essere altrettanto dannosi, potendo causare persino la pansteatite; dunque un altro buon motivo per cui i gatti non devono mangiare il pesce.

Quale è dunque la migliore alimentazione per un gatto? Per quanto siano molte le persone che nutrono il proprio gatto attraverso una dieta simile a quella umana, quindi dandogli da mangiare spesso gli avanzi delle pietanze preparate in cucina, si è riscontrato che questo tipo di alimentazione risulta non essere la migliore per i nostri cari amici a quattro zampe; infatti oltre ad alimenti come il pesce ed il latte, i nostri felini potrebbero intossicarsi anche mangiando dolci, tra cui il cioccolato, o spezie come l’aglio e la cipolla.

La migliore alimentazione per i gatti è quella che prevede la regolare assunzione di mangimi commerciali di elevata qualità, che contengono tutti i nutrienti essenziali. Ciò non esclude che i nostri gatti possano assumere del pesce cotto senza le interiora, purché non diventi un’abitudine fissa, poiché, come abbiamo visto, sono tanti i motivi del perché i gatti non debbano mangiare il pesce. Se i nostri cari felini dovessero assumere del pesce crudo o una quantità elevata di pesce cotto, la soluzione migliore resta sempre quella di consultare un veterinario.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati