Imperdibili

Perché i lupi parlano in dialetto e gli scarafaggi sono irascibili

Il dialetto dei lupi e il carattere degli scarafaggi sono scoperte che apriranno nuovi scenari nel campo della ricerca scientifica

Lupi che parlano dialetto, scarafaggi con un carattere. Si tratta di alcune scoperte fatte recentemente dagli scienziati. I lupi, in particolare, hanno un dialetto molto sviluppato ed una struttura sociale molto simile alla nostra. Alcuni ricercatori britannici dell’Università di Cambridge, nel Regno Unito, hanno quindi deciso di studiare la loro comunicazione, analizzando i loro temibili ululati. Grazie a complessi algoritmi sono riusciti a distinguere 21 diversi tipi di tonalità, ognuna con caratteristiche proprie.

Ad esempio, gli scienziati hanno scoperto che i lupi rossi hanno un dialetto emesso attraverso suoni per lo più acuti, mentre quelli grigi possiedono un tono più basso. I risultati potrebbero avere molteplici effetti. Da un lato, attraverso una migliore comprensione del linguaggio dei predatori, consentirebbero di facilitare la coesistenza tra uomo e lupo. In aggiunta, lo studio dell’ululato di questi animali aprirebbe le porte ad una maggiore conoscenza del linguaggio umano. Capire la loro comunicazione è essenziale per comprendere appieno lo sviluppo di questa nostra eccezionale peculiarità.

Gli scienziati hanno anche scoperto che gli scarafaggi hanno un carattere. Recenti studi hanno infatti dimostrato che questi insetti sono dotati di personalità. Quando parliamo di scarafaggi pensiamo in genere ad animali orribili, che denotano un’evidente mancanza di pulizia. In realtà sono organismi molto complessi, che in alcuni casi possono mostrarsi irascibili.

Come noto appartengono alla famiglia degli invertebrati, di cui fanno parte anche le farfalle. Analisi condotte in questi anni hanno accertato in loro la presenza di comportamenti sia timidi che audaci. Nel corso di un esperimento, invero, gli scarafaggi più timidi hanno subito iniziato a correre non appena posti all’interno di una nuova area, mentre quelli più spavaldi hanno preferito trascorrere più tempo ad esplorare. Gli esemplari hanno agito nello stesso modo in varie prove.

Ma non è tutto. Quando si trovano in gruppo, gli scarafaggi ed altri tipi di insetti formano un carattere comune, in modo da aiutarsi a vicenda l’uno con l’altro. Alla fine dell’esperimento, per l’appunto, i ricercatori hanno osservato che ogni gruppo sperimentale tendeva a collocarsi sotto lo stesso riparo. Hanno quindi accertato che esiste in loro una dinamica collettiva, un’influenza sociale di gruppo, che diluisce le differenze di personalità dei singoli membri, consentendo loro di assumere un comportamento simile.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati