Imperdibili

Pesto di prezzemolo: ingredienti e preparazione della ricetta

Il pesto di prezzemolo è uno dei condimenti più gustosi per i primi piatti ed è facile e veloce da preparare

Fonte: flickr

Preparare il pesto di prezzemolo, rucola e pistacchi è tanto semplice quanto veloce e permette di preparare piatti che hanno un gusto raffinato, delicato e carico di sapore. Il pesto alla genovese si realizza utilizzando il basilico, ma si possono realizzare delle varianti grazie all’utilizzo di altre piante aromatiche. Oltre ad essere un ottimo condimento per la pasta, può essere anche utilizzato per dare un gusto unico a piatti di carne e di pesce. Gli ingredienti necessari sono il prezzemolo, la rucola, i pistacchi, uno spicchio d’aglio, un cucchiaio di parmigiano, due cucchiai di pecorino, olio extravergine d’oliva e acqua fredda.

Per la realizzazione di un primo piatto gustoso si può optare per abbinare il pesto di prezzemolo ai fusilli, che assorbono molto bene la salsa e si condiscono alla perfezione, oppure si può pensare di realizzare delle gustosissime lasagne condite con pesto e besciamella. Qualsiasi opzione si scelga, la preparazione resta facile e veloce e richiede gli ingredienti menzionati sopra e un frullatore. Il pesto tradizionale veniva schiacciato a mano tramite un mortaio. Una delle operazioni fondamentali per mantenere integro il gusto e la consistenza degli ingredienti prevede l’utilizzo di un panno umido per lavarli, evitando l’esposizione all’acqua corrente.

Il pesto realizzato con il mortaio ha un gusto unico e casalingo, ma può essere tranquillamente replicato anche utilizzando un normale frullatore. I primi ingredienti da inserire sono l’aglio e i pistacchi, i quali necessitano di maggior tempo per diventare cremosi. In seguito vanno aggiunti la rucola, il prezzemolo, il parmigiano e pecorino. Per ottenere il gusto classico, si possono anche aggiungere un po’ di pinoli e qualche foglia di basilico, in modo da dare una maggiore cremosità e da ravvivare il colore verde della crema.

L’unico elemento che va inserito in ritardo è l’olio, il quale dovrà essere versato costantemente a filo per integrarsi al meglio con la crema. Bisogna assicurarsi di aver triturato bene tutti gli ingredienti e, dopo aver fatto queste operazioni, si può procedere ad utilizzare il pesto ottenuto per condire le portate. Il pesto in genere non necessita di cottura in quanto può essere consumata fresca, ma la si può scottare leggermente in pentola quando si aggiunge alla pasta .

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati