Poletti: nessun maquillage sui voucher per evitare il referendum

"Su art. 18 non si parli di vittoria o sconfitta"

Roma, 12 gen. (askanews) – “Le leggi non si cambiano per evitare i referendum ma soltanto se si considerano sbagliate”. E’ quanto ha affermato il ministro del welfare Giuliano Poletti intervistato nel corso della trasmissione Radio Anch’io a proposito della decisione della Corte costituzionale sul referendum per l’art.18 e i voucher.
Poletti ha sottolineato che l’esecutivo non sta pensando a interventi di “maquillage” per evitare il referendum sui voucher, ricordando che il governo da mesi sta studiando interventi per riportare i voucher alle finalità originarie e impedirne un uso distorto. “Il referendum è un atto di democrazia ed i cittadini hanno diritto di votare. “Le modifiche non c’entrano nulla con il voto” ma solo per fare una buona legge.

Guarda anche:
Lascia un commento