Sport

Portogallo, 12 in campo. Ecco che cosa è successo

Episodio curioso nella prima semifinale degli Europei, vinta da Cristiano Ronaldo e compagni 2-0 contro il Galles. Il fuoriclasse del Real Madrid, decisivo con gol e assist, l'ha presa sul ridere e ha soddisfatto l'invasore di campo

La prima semifinale degli Europei, vinta 2-0 dal Portogallo sul Galles, è stata caratterizzata da un episodio davvero curioso. Prima del calcio d’inizio, mentre Cristiano Ronaldo e compagni stavano posando per la foto di squadra di rito, un raccattapalle dello stadio di Lione si è staccato dagli altri e si è intrufolato nello scatto mettendosi di fianco al suo idolo.

Ronaldo, molto divertito, ha abbracciato il ragazzo e gli ha concesso un selfie. Riderà meno la federazione lusitana, già multata per lo stesso motivo dalla Uefa dopo la partita contro l’Austria, quando un tifoso aveva fatto invasione di campo per avere uno scatto in compagnia di Ronaldo e il portoghese gliel’aveva concesso allontanando gli steward accorsi per scortare fuori il ragazzo.

Per quanto riguarda la cronaca del match, il primo tempo non è decollato, i ritmi si sono mantenuti bassi e le due squadre hanno preferito studiarsi piuttosto che scoprirsi: fino all’intervallo, comunque, è stato il Galles a convincere di più.

Ma nella ripresa Ronaldo si è scatenato e in soli 3 minuti i lusitani hanno chiuso la gara: al 50′ Guerreiro ha servito un cross al bacio dalla sinistra, CR7 ha spiccato il volo in terzo tempo e ha schiacciato in rete alle spalle di un incolpevole Hennessey. Al 53′ il campione del Real Madrid ha vestito invece i panni dell’uomo assist con un filtrante in mezzo all’aera che Renato Sanches ha lasciato scorrere e Nani ha deviato in rete. C’è stato ancora tempo per un’altra botta di Ronaldo che ha sfiorato la traversa, un tap-in fallito per un soffio da Joao Mario e un tiro centrale di Gareth Bale.

Per il Portogallo è la seconda finale europea della sua storia dopo quella persa 1-0 contro la Grecia nel 2004 davanti al pubblico di casa. Nel 1984, nel 2000 e nel 2012, invece, i lusitani non andarono oltre il terzo posto.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati