0, 0, 0, 0, 0, 1, 0 trend

Problemi di memoria? Ascoltate il rumore dell'acqua nel sonno

La memoria può essere resa più forte ascoltando suoni "dolci" mentre si dorme

Fonte: Thinkstockphotos

La memoria può essere resa più forte ascoltando suoni “dolci” mentre si dorme, come lo scorrere dell’acqua. È quanto emerge da una ricerca condotta dalla NorthWestern University di Chicago e pubblicata sulla rivista Frontiers in Human Neuroscience. I “suoni rosa” sono in grado di prolungare la fase del sonno profondo, durante la quale vengono “consolidati” i ricordi.

Gli esperti hanno realizzato uno strumento che emette suoni rosa e lo hanno testato su 13 soggetti ultrasessantenni, alternandolo a una stimolazione finta senza suono. Lo strumento si attiva automaticamente la notte in corrispondenza del sonno profondo.

I risultati hanno evidenziato che, dopo una notte di stimolazione acustica, i soggetti ricordano molto meglio liste di parole lette la sera prima. I punteggi ottenuti ai test di memoria risultano triplicati e a questo miglioramento corrisponde il prolungarsi della fase del sonno profondo.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti