0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

I pulcini conoscono la matematica (e sanno anche contare)

I pulcini conoscono la matematica e sanno contare. La rivelazione arriva da uno studio italiano che ha studiato le abilità dei pennuti

I pulcini conoscono la matematica e sono anche in grado di contare. La rivelazione arriva da una ricerca scientifica che ha messo in luce le capacità dei baby pennuti. Sino ad oggi si credeva che i pulcini fossero in grado, proprio come i bambini di pochi mesi, di contare solamente sino a tre. Oggi però questo mito è stato sfatato, grazie ad un’importante ricerca realizzata dall’Università di Padova.

Lo studio, pubblicato su Scientific Reports, è stato svolto da un team di ricercatori del dipartimento di psicologia generale. “Le performance numeriche degli animali in alcuni casi non dipendono solo dai loro limiti cognitivi, ma anche dalla motivazione o dal livello di attenzione – hanno rivelato gli esperti -. E a volte basta solo aggiustare il metodo”

“In realtà non userei la parola contare – ha chiarito Rosa Rugani, fra gli autori dello studio -. Si tratta di un termine complesso. Preferirei dire che gli animali hanno abilità numeriche non simboliche”. Ciò significa che gli animali hanno una sorta di “percezione dell’aritmetica” che però non è legata ai simboli come accade invece per l’uomo.

Per studiare le abilità dei pulcini in matematica “appena nati, vengono esposti a un certo numero di quadratini rossi – hanno raccontato i ricercatori -. Avviene così una sorta di imprinting: i pulcini imparano a riconoscere quegli oggetti come fratelli. Per questo, durante le prove, seguiranno l’insieme più grande. Lo scambieranno per il loro gruppo di appartenenza, capace di dare tanto più calore e sicurezza quanto più è numeroso”.

La capacità degli animali di contare è ancora in parte un mistero per la scienza, che solo ultimamente sta tentando di scoprire quale sia il legame fra le varie specie e l’aritmetica. Cani, elefanti e orango riescono a contare oltre il quattro, mentre questo rappresenta un ostacolo insormontabile per le salamandre e le rane, ma anche i bimbi di pochi mesi.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti