Pupo chiede i danni a Insinna e lancia l'hashtag #naniuniti

Pupo attacca Flavio Insinna in una lettera, difendendo la categoria dei nani e svelando di volergli chiedere i danni

Pupo non ci sta e, dopo il duro sfogo di Flavio Insinna mandato in onda da Striscia la Notizia, si scaglia contro il conduttore di Affari Tuoi. Sulla sua rubrica “Dolce un po’ salato”, Pupo ha attaccato Insinna, affermando di volersi costituire parte civile e lanciando l’hastag #naniuniti. Il cantante ha svelato di essere molto deluso dal comportamento del presentatore, soprattutto per via dei suoi insulti nei confronti di una concorrente bassa, definita “nana”.

“Ciò che mi ha dato più fastidio della diatriba Insinna Vs Striscia – ha svelato Pupo – non è l’ipocrisia, l’arroganza e nemmeno le scuse, non si sa quanto siano poi sincere. A queste cose, noi del mondo dello spettacolo, purtroppo siamo abituati. Ciò che invece mi ha colpito è l’accanimento di Flavio Insinna verso la già naturalmente colpita categoria dei nani”.

“Io che, pur essendo il più alto della specie, ne faccio comunque parte – ha detto il cantante ed ex conduttore di Affari Tuoi -, mi sono sentito coinvolto e offeso. Ho addirittura pensato, nel caso la ‘povera’ “Nana Muta” della Val D’Aosta decidesse di adire per le vie legali, di costituirmi parte civile e chiedere a Flavio Insinna i danni morali”.

Secondo Pupo il conduttore meriterebbe di essere licenziato dalla Rai e dovrebbe subire, oltre a questo, anche un’altra punizione: vivere da nano per un anno. “Quest’ultimo, più che una punizione dalla Rai – ha spiegato il cantante, famoso per la sua bassa statura -, meriterebbe di vivere da nano, minimo per un anno. Sono sicura che questa esperienza lo renderebbe migliore”.

Infine la lettera di Pupo per Flavio Insinna si conclude con una nota ironica che ci fa capire come il conduttore sia dalla parte di Striscia la Notizia e Antonio Ricci. “D’ora in poi non chiamerò più Flavio con il suo vero nome. Lo chiamerò Insinnolo, l’ottavo nano. Quello imprevedibile e incazzoso”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti