Putin è immortale o viaggia nel tempo. Le teorie dei cospirazionisti

Il leader russo Vladimir Putin è uno dei personaggi su cui girano più teorie: le più folli dicono che sarebbe un vampiro

Il leader russo Vladimir Putin ha da sempre suscitato grande interesse. Sarà per la sua aria impassibile, sarà per le sue uscite politiche, ma le teorie su di lui fioccano. Su internet spopolano sopratutto i meme che lo ritraggono sempre in una delle sue espressioni di pietra con un commento divertente che le accompagna.

Famosissima è anche la foto il cui cavalca a petto nudo su un cavallo in Siberia. I maghi di internet trovandola divertente l’hanno subito presa e trasformata in qualcosa di ancora più esilarante. Ora, infatti, girano immagini di Putin a petto nudo a cavallo di un orso grizzly. La fama del leader,infatti, è quella di essere un superuomo, fortissimo e intoccabile. Oltre che naturalmente impassibile davanti a tutto quello che lo tocca e legato ad una filosofia comunista, come tradizione della Russia.

Vlad l’immortale

Ma su Internet girano anche teorie assurde riguardo a Putin. La più folle è quella che vede nel povero Vladimir un vampiro. Queste supposizioni sono nate perché su Internet degli utenti hanno trovato delle vecchie foto che sembrano ritrarre il famoso leader. Il problema è che questi scatti sono un po’ troppo vecchi perché il soggetto sia proprio Putin, eppure i due uomini sono identici a lui!

La prima foto risale addirittura al 1920 e ritrae un giovane sergente maggiore dell’artiglieria senza nome. La seconda risale, invece, al 1941 e vede il soldato russo Zinovii Kolobanova, combattente nella seconda guerra mondiale. I due comparati con Putin in uniforme sono tremendamente somiglianti. Da qui naturalmente la teoria che Vladimir sia un vampiro immortale. In fondo si sa che Vlad è un nome tipico per le creature succhia sangue e il suo pallore di certo non lo aiuta.

Vlad e i viaggi nel tempo

Ormai, però, le teorie cospirazionistiche su Vladimir sono un po’ sfuggite di mano. BuzzFed ha raggiunto il culmine con la supposizione che Putin sia un viaggiatore nel tempo. Il sito ha, infatti, pubblicato una foto della gioconda, che vista da una certa angolazione e ripulita dalle imperfezioni del tempo, assomiglia davvero moltissimo al leader russo.

Ma Leonardo non sarebbe il solo pittore antico ad aver ritratto il povero Putin. Un suo gemello appare anche nelle pitture fiamminghe di Jan Van Eyck nel 1400. Anche Escher sembra averlo immortalato nella spoglie di un generale greco del 1800. Sembrerebbe quindi che il dolce Vlad, oltre a essere immortale, sia anche un modello professionista per pittori e fotografi.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti