Quali sono gli effetti del caldo sul corpo umano?

Nei giorni estivi è importante conoscere quali sono gli effetti del caldo sul corpo umano, per evitare di incorrere in problemi di salute

Durante i giorni estivi di estremo caldo, quando le temperature sfiorano i 40° C, è importante sapere come comportarsi e come gestire il proprio corpo, in modo da non incorrere in spiacevoli problemi di salute. Il sole e quindi il caldo infatti non sono da sottovalutare, perché potrebbero causare svenimenti e collassi, che mettono in serio rischio l’organismo. Per contrastare il calore è importante seguire sempre alcuni consigli: evitare di esporsi durante le ore più calde della giornata, coprirsi sempre la testa e bere tanta acqua. È altrettanto fondamentale conoscere anche gli effetti del caldo sul corpo umano, così da non farsi trovare impreparati e saper agire di conseguenza.

Il primo effetto è il colpo di sole ed è anche il più innocuo di tutti: accade quando si rimane troppo tempo esposti ai raggi solari. La pelle inizia a diventare rossa e possono crearsi bolle e irritazioni cutanee, ma anche gli occhi ne risentono iniziando a bruciare; internamente si prova un malessere generale con mal di testa e poca sudorazione. In seguito poi si può arrivare anche alle vertigini e alla nausea. In questo caso è importante mettersi all’ombra, sdraiarsi sollevando le gambe, mettere un po’ di ghiaccio in testa e sotto alle ascelle per raffreddare la temperatura.

Dopo il colpo di sole c’è il collasso da calore che avviene quando si perdono troppi sali. A causa di un’eccessiva sudorazione, l’organismo potrebbe andare in deficit di tali elementi fino ad arrivare alla disidratazione. In questo caso si prova una forte debolezza, un calo di pressione e i battiti sono piuttosto veloci. Per contrastare il collasso da calore è importante sdraiarsi in un luogo fresco e bere per reintegrare i sali, attraverso bibite specifiche o con una soluzione di un cucchiaino di sale e due di zucchero. Infine c’è il colpo di calore che è una vera e propria malattia ed è il più rischioso degli effetti elencati. Il colpo di calore mette letteralmente fuori uso i sistemi di termoregolazione e il corpo inizia a produrre più calore di quello che riesce a disperdere. La temperatura corporea va oltre i 40°C e se non si provvede immediatamente a farla calare può causare danni irreparabili agli organi: in questo caso è necessario recarsi all’ospedale.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti