Ragazzo va a spasso con l'agnellino: "Così non lo sopprimono"

Ha emozionato i passanti di Trento la storia del ragazzo che passeggia per le vie della città con un agnellino che lo segue.

Come si apprende dal sito Ildolomiti.it, infatti, nella giornata di ieri, mercoledì 8 marzo, ha sorpreso la visione di un giovane di Cavedine, comune della provincia trentina, in compagnia di un agnello con addosso un cappottino per ripararlo dal freddo.

Il ragazzo ha raccontato che avrebbero soppresso l’animale se non l’avesse preso con sé.

L’agnellino non ha, per il momento, un nome: “Non ho ancora pensato come chiamarlo – si legge sulla testata giornalistica trentina – intanto sta con me, mi segue come un cagnolino, affezionato“.

Una coppia suggestiva e a tratti commovente, soprattutto pensando ai tanti agnelli che vengono macellati in occasione della Pasqua e chissà se questa storia convincerà molti altri italiani a farne a meno a tavola.

Gli ultimi dati ISTAT, in tal senso, parlano di un calo progressivo del consumo di agnelli e capretti: nel 2010, infatti, sono stati poco meno di 5 milioni quelli macellati, nel 2015 appena 2,4.

Una tradizione in declino che quest’amicizia, magari, aiuterà ancora di più ad affievolirsi.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti