Tech

Recupero password gmail, ecco come funziona

Sono sempre più le persone che perdono o dimenticano la propria password senza averla salvata. Ecco perché serve la doppia autenticazione e come funziona

Nel mondo dinamico in cui si vive oggigiorno, sono sempre di più i pericoli che provengono dalla rete. Stando a molte statistiche, con lo sviluppo di nuove tecnologie gli attacchi degli cracker alle caselle di posta e agli account dei social network sono aumentati in dismisura.

Ed è proprio per questo che molti servizi di posta elettronica, come esempio quello di Gmail, hanno introdotto un metodo di autenticazione in due passaggi. Questo serve principalmente per garantire una maggiore sicurezza agli utenti in rete e ai loro dati personali.

Un metodo di difesa, quindi. Ma come funziona? E che cosa rappresenta precisamente questo nuovo metodo di di protezione dagli attacchi esterni?
In questo breve articolo vi spiegheremo cosa sono e come funzionano questi metodi di lotta agli hacker e ai loro continui attacchi verso i semplici utenti.

Il punto saliente di questo metodo di difesa si basa principalmente su due elementi distinti. Il primo elemento fa capo a un qualcosa che si conosce, come la password inserita al momento della creazione dell’account, o come la risposta a una frase di sicurezza. Il secondo elemento dell’autenticazione a due passaggi e del recupero password gmail si riferisce invece a una proprietà, e quindi a qualcosa si possiede. L’oggetto in questione potrebbe essere uno smartphone , una casella di posta secondaria, o persino un token di sicurezza. L’importante è che la cosa posseduta possa essere utilizzata prontamente, perché a differenza di come accade con la conoscenza (password) che viene immessa dall’utente, sarà un codice generato automaticamente a essere inviato verso lo smartphone. E sarà quindi questo codice che l’utente dovrà immettere nell’apposito campo, autenticando così l’accesso e negandolo agli eventuali cracker .

Per quanto riguarda Google, e quindi anche Gmail, il recupero della password funziona nello stesso identico modo. Se non si conosce la password perché la si è dimenticata, o per altri mille motivi, si potrà ricevere un sms con un codice a sei cifre sul proprio cellulare (il numero di questo dovrà essere ovviamente legato all’account). Quindi, una volta che si è ricevuto questo codice a sei cifre, non rimane altro da fare che trascriverlo nell’apposita barra di sicurezza che Gmail mette a disposizione per i propri utenti. Se il codice immesso sarà giusto, l’entrata nella casella di posta sarà liberata. Altrimenti dopo un paio di tentativi l’accesso verrà bloccato per un po’ di tempo. Seguendo altre vie è possibile ricevere il codice su una email secondaria, oppure scaricare l’applicazione Google Authenticator.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati