Rischiatutto, la sfida a quiz per eccellenza 'ritorna al futuro'

Rischiatutto: dopo più di 40 anni, ritorna con grandi nomi dello spettacolo, il grande quiz lanciato nel 1970 da Mike Bongiorno

Rischiatutto torna in televisione e lo fa grazie all’impegno del conduttore Fabio Fazio che ha scelto di portare sullo schermo il quiz televisivo degli anni Settanta, condotto allora da Mike Bongiorno. L’appuntamento con il remake di Rischiatutto è per il 21 e il 22 aprile su Raiuno con numerosi ospiti, come Fabrizio Frizzi, Fiorello che torna in tv dopo 5 anni, Lorella Cuccarini, Christian De Sica e tanti altri.

Rischiatutto sbarcò in tv nel lontano 1970 e andò in onda fino al 1974: alla conduzione c’era Mike Bongiorno aiutato dagli autori Paolo Limiti e Ludovico Peregrini. Il quiz televisivo si articola in tre fasi: la prima è quella delle domande preliminari dove ogni concorrente deve rispondere a quesiti inerenti l’argomento sul quale si sente maggiormente preparato. La seconda fase è quella del tabellone elettronico che prevede una serie di domande appartenenti a diverse materie, mentre la fase finale è quella del raddoppio ove ogni concorrente deve cercare di rispondere bene a tutte le domande per non rischiare di perdere il montepremi.

Fabio Fazio partirà con due puntate speciali di Rischiatutto: il 21 aprile saranno ospiti Fabrizio Frizzi, Lorella Cuccarini, Christian De Sica, Fabio De Luigi e l’intero ricavato della serata sarà devoluto in beneficenza. Saranno presenti anche gli storici vincitori del quiz, come la signora Longari, il farmacista Fabbricatore e la signora Migliari. La prima puntata ufficiale del remake di Fabio Fazio andrà in onda il 22 aprile durante la quale ci sarà come ospite Fiorello e i primi tre concorrenti di questa nuova edizione: Guido Ennio Molinari con la musica sinfonica, Roberta Grandi con la vita di Marilyn Monroe e Stefano Orofino, esperto nella storia della Juventus.

Come valletta del programma, Fabio Fazio ha scelto di essere affiancato dalla brava e bella attrice Matilde Gioli, portata al successo dal film Il capitale umano: in diverse interviste Matilde ha rivelato di aver chiesto informazioni sul quiz alla nonna, fan dell’originale Rischiatutto. L’idea di Fazio è quella di unire all’interno di questa edizione non solo elementi del passato, come lo storico autore del quiz Ludovico Peregrini , soprannominato il signor No per la sua intransigenza sugli errori dei concorrenti, ma anche elementi del futuro rappresentati da autori trentenni.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook

vedi tutti