Sport

Rivoluzione in F1: ecco cosa accade a fine gara

Nel Gp d’Austria protagonisti i tifosi. Ma il precedente non lascia ben sperare.

La Formula Uno cambia e cerca di avvicinarsi ai tifosi. La Fia in accordo con gli organizzatori dell’evento ha deciso di far alzare la bandiera a scacchi al termine del Gp d’Austria ad un tifoso che verrà appositamente selezionato.

La scelta verrà fatta tra coloro che avranno acquistato il biglietto della gara con una selezione foto-video al fan village. Il fortunato vincitore potrà vivere tutte le emozioni della gara a due passi dal circuito con al suo fianco il Charlie Whiting, direttore della corsa.

Ma questa non è l’unica novità promozionale introdotta in occasione del weekend di gara: in tre potranno effettuare un giro da passeggeri sulla macchina ufficiale di sicurezza di Formula Uno mentre altri ventidue potranno assistere da vicino alla sfilata dei piloti.

Non è però la prima volta che un tifoso può sventolare la bandiera a scacchi: nel 2002 ad Interlagos l’ospite vip Pelè ebbe questo onore ma le cose non andarono per il meglio. L’ex calciatore brasiliano si perse infatti il momento clou della gara ossia quando il vincitore Michael Schumacher tagliò il traguardo.

Intanto nelle qualifiche del sabato è stato Lewis Hamilton il più veloce. Il pilota inglese si è infatti aggiudicato il primo posto davanti al tedesco compagno di squadra Nico Rosberg che sarà arretrato di cinque posizioni. Delusione in casa Ferrari con Vettel che si dovrà accontentare della nona posizione.

Intanto anche il paddock è in fibrillazione per Germania-Italia, il quarto più atteso degli Europei. Arrivabene, team principal della Rossa, non si è voluto sbilanciare con pronostici e si è limitato a un “Forza Azzurri”. Convinti di vincere invece i piloti tedeschi con un Hulkenberg su tutti: “Non avete scampo, siamo più forti”.      

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati