Rivoluzione nel Pallone d'Oro

Ecco come cambia lo storico premio

Fonte: Getty Images

Dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni è arrivata la conferma: addio al Fifa Ballon d'Or e bentornato al vecchio Pallone d'Oro, esclusiva del giornale France Football, senza la collaborazione dell'organo calcistico. 

A dare l'annuncio è stato il Groupe Amaury, propietario del giornale francese che inventò la premiazione nel 1956

Dal 2010 il Pallone d'Oro era stato accoppiato grazie ad un accordo tra le due parti con il premio assegnato dalla Fifa a partire dal 1991, ovvero il Fifa World Player of the Year
L'unione di questi due prestigiosi riconoscimenti aveva comportato un sostanziale cambiamento nella modalità di assegnazione: non più solo i voti di 208 giornalisti, come accadeva nel Pallone d'Oro ma anche i voti di 208 tra commissari tecnici e capitani delle nazionali.

Alle basi di questa divorzio sembra esserci la volontà dei vertici della Fifa di avere un premio separato, come era stato fino al 2010 con il Fifa World Player, completamente assegnato da allenatori e giocatori.

Nel comunicato di France Football si legge che martedì verranno rivelati i dettagli della 61esima edizione del premio
Dall'unione tra la rivista francese e la Fifa solo Lionel Messi e Cristiano Ronaldo si sono contesi questo riconoscimento: l'argentino nel 2010, 2011, 2012 e 2015 mentre il portoghese nel 2013 e 2014. 

Per quanto riguarda la prossima edizione sembra essere in pole position il campione del Real Madrid che quest'anno ha conquistato la doppietta Champions League ed Europeo.
Ad insidiare l'ex Manchester United potrebbero esserci anche il compagno di squadra Gareth Bale, protagonista di un ottimo europeo, e Antoine Griezmann. L'attaccante transalpino ha disputato un'annata fantastica tra l'Atletico Madrid – 32 gol in 54 presenze – e la nazionale francese che ha trascinato sino alla finale in casa persa con il Portogallo. 
 

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti