Tech

Rolls Royce progetta un futuro con navi autonome

Rolls Royce progetta un futuro con navi autonome ad alta tecnologia

Fonte: pixabay

La Rolls Royce ha in mente di produrre navi autonome, come ha recentemente esposto nella presentazione del suo progetto. L’uomo fin dall’alba dei tempi, ha sentito la necessità di solcare i mari, i fiumi e i laghi. Probabilmente questo è un retaggio che ci portiamo dietro dalle nostre origini, giacché l’essere umano, come ogni essere vivente ha anticamente abitato l’acqua. Oggi giorno si naviga più che per un bisogno istintivo di ritornare alle origini, per fini economici. Sono molte le imbarcazioni che affrontano gli oceani, luoghi impervi e poco ospitali, per consegnare a buon prezzo merci dall’altra parte del globo.

Il commercio via mare è molto praticato, poiché è la strada più veloce e meno costosa per collegare i traffici commerciali di tutto il mondo. Nonostante lo sviluppo tecnologico sono ancora in molti i marinai che perdono la vita nell’attraversamento degli oceani. Infatti, partendo da questa constatazione, la Rolls Royce PLC, azienda da non confondere con la celebre casa automobilistica Rolls Royce , ha presentato un progetto che prevede la creazione di navi autonome per solcare i sette mari in tutta sicurezza.

Il vice presidente del gruppo ingegneristico Oskar Levander, ha sostenuto durante la Autonomous Ship Technology Symposium 2016, una conferenza sulla tecnologia tenutasi ad Amsterdam, che oggi giorno possediamo le tecnologie necessarie per dare la possibilità ai marinai di controllare le proprie navi dalla terraferma, in modo da non mettere a repentaglio la sicurezza della propria vita durante gli spostamenti commerciali di navi cargo. Secondo il vice presidente, nel giro di una decade la Rolls Royce PLC sarebbe capace di donare al mondo navi completamente automatizzate, che potrebbero solcare gli oceani senza la minima presenza umana al loro interno, cosa che abbatterebbe ulteriormente il costo del trasporto via mare.

Il progetto è stato presentato grazie all’ausilio di un concept video che mostra un intero equipaggio che controlla la nave dalla terra ferma. Il personale avrà la possibilità di impartire i propri comandi alla nave tramite il satellite e si avvarrà di molteplici droni che sorveglieranno la nave volando al suo fianco in modo da monitorarne l’andamento e comunicare all’equipaggio eventuali anomalie, qualora ce ne fosse bisogno, in modo da garantire un servizio efficiente.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati