Viaggi

Sarajevo: tutte le informazioni utili per il vostro viaggio

Vi forniamo una guida con alcune informazioni utili per organizzare un viaggio a Sarajevo: storia, clima, posizione geografica e curiosità

Fonte: google

Sarajevo è una città molto interessante da visitare, la cui particolarità è la presenza di ben quattro luoghi di culto differenti posti a un centinaio di metri l’uno dall’altro: uno musulmano, due cristiani e uno ebraico, una cosa unica al mondo che non solo influisce sull’architettura di questa bella capitale europea, ma attira anche un gran numero di turisti provenienti da tantissimi paesi europei.

 

Questa città è la più grande della Bosnia Erzegovina e ne è anche la capitale, nota nel secolo scorso per essere stata teatro dell’attentato all’arciduca Francesco Ferdinando d’Austria, che diede origine alla prima guerra mondiale. Sarajevo nel 1984 ha ospitato la XIX edizione dei Giochi Olimpici Invernali, e più recentemente ha subito tre anni d’assedio dalle forze serbo-bosniache durante la guerra di Bosnia (1992), del quale ancora porta i segni e le testimonianze.

 

Storia della città

L’origine di Sarajevo risale all’età della pietra, e in epoca romana nella zona di Ilidza vi era una città romana chiamata Aquae Sulphurae. L’anno effettivo della sua nascita è il 1461, quando Isa-beg Ishakovic la trasformò in città e capitale aggiungendo alcuni edifici importanti. Dal 1878 subì l’occupazione dell’impero austro-ungarico che influì sulla sua architettura; dopo l’assedio degli anni ’90 è stata in parte ricostruita, ma in alcuni quartieri vi sono ancora i resti degli edifici distrutti dalla recente guerra.

 

Turismo

Ogni anno milioni di visitatori si recano a Sarajevo, attratti dalla sua architettura particolare che mescola lo stile ottomano del periodo della fondazione con elementi del periodo pseudo-moro, della Secessione e dell’architettura contemporanea, relativa al periodo della sua ricostruzione. Sarajevo ospita ogni estate il Sarajevo Film Festival, uno dei maggiori festival cinematografici europei, che ogni anno la mette al centro dell’attenzione internazionale con un notevole afflusso di turisti.

 

Il clima

Trovandosi tra l’Europa Centrale e il Mediterraneo, Sarajevo è posta tra due fasce climatiche e presenta un clima continentale, che vede in gennaio il suo mese più freddo e in luglio quello più caldo. In estate vi sono all’incirca 68 giorni con temperature superiori ai 30 °C, ma il cielo della città è spesso nuvoloso: il mese in cui è maggiormente coperto da nubi è dicembre, mentre in agosto si registra il cielo più chiaro e terso dell’anno.

Posizione geografica

Sarajevo si trova all’esatto centro della Bosnia Erzegovina, a 511 metri sul livello del mare, ed è considerata una delle città più elevate d’Europa. E’ a qualche chilometro di distanza dalla sorgente del Bosna ed è circondata da montagne che superano i 2000 metri di altezza. Un fiumiciattolo, la Miljacka, la divide in due parti. Dagli anni ’50 la città si è ulteriormente espansa, con l’accorpamento delle città di Ilidža e Vogošča, che sono diventate suoi sobborghi.

 

Mappa

Chi desidera visitare Sarajevo in tutta comodità e senza perdersi nemmeno una delle sue meravigliose attrazioni, può procurarsi una mappa dettagliata della città con evidenziati i maggiori luoghi d’interesse, reperibile in qualsiasi agenzia di viaggi prima della partenza, oppure una volta arrivati nella capitale in uno dei tanti negozi che vendono souvenir. La mappa di Sarajevo sarà molto utile anche per conoscere quali sono i principali mezzi di locomozione con cui eventualmente spostarsi da un luogo all’altro.

 

Curiosità della città

Forse non tutti sanno che Sarajevo è l’unica città al mondo ad avere quattro luoghi di preghiera di religioni differenti (cristiana, ebraica e musulmana) a un centinaio di metri di distanza l’uno dall’altro. Consigliamo una visita al tunnel che servì durante l’assedio degli anni ’90 per trasportare rifornimenti alla città che è oggi un museo molto visitato.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati