Sport

Scheda di Alessandro Florenzi: il futuro della Roma

Alessandro Florenzi è a tutti gli effetti il futuro della Roma e della Nazionale di calcio italiana. Vediamo insieme la sua scheda

Fonte: youtube

Alessandro Florenzi nasce a Roma, l’11 marzo 1991. Può essere impiegato sia come centrocampista, sia come difensore ed è un titolare fisso e inamovibile dell’undici titolare della Roma e della Nazionale italiana. E’ considerato uno dei maggiori talenti espressi del calcio italiano e della sua generazione. Ma analizziamo meglio la sua carriera fin qui disputata.

Cresciuto nel settore giovanile della Roma, ha esordito in Serie A con la prima squadra il 22 maggio 2011, a 20 anni, entrando nel corso di Roma-Sampdoria. A fine stagione 2010/11 registra una sola presenza e viene ceduto in prestito al Crotone, in Serie B.

L’avventura nella serie cadetta lo porta a giocare tantissimo, ben 37 parti, segnando 11 gol e dimostrando una grande duttilità e classe. Inoltre, viene premiato come miglior giovane della Serie B della stagione 2011/12.

Al termine del prestito, torna alla Roma, per non andarsene più, infatti il suo attuale contratto con i giallorossi scadrà nel 2019. Fino ad oggi ha preso parte a 130 partite, segnando 19 gol. In questa sua seconda esperienza romanista diventa famoso per i suoi spettacolari gol: come non ricordare la rovesciata acrobatica in Roma-Genoa del 12 gennaio 2014 o il gol da 55 metri al Barcellona nel girone eliminatorio della Champions League di quest’anno. Questo gol gli è valsa la nomination come uno dei tre finalisti per il Premio Puskás 2015, assegnata dalla FIFA alla rete più bella dell’anno solare.

Il 14 novembre 2012 arriva la prima convocazione nella Nazionale maggiore dell’allora CT Cesare Prandelli, entrando a partita in corso nell’amichevole Italia-Francia. Non viene convocato per il Mondiale brasiliano ma da settembre 2014 è diventato un titolare fisso dell’Italia di Conte e quasi sicuramente parteciperà agli Europei che si terranno in Francia quest’estate. Precedentemente aveva giocato per 3 anni nell’Under-21.

Dopo l’ottavo Re di Roma Francesco Totti e Capitan Futuro De Rossi, Alessandro Florenzi si candida a tutti gli effetti a diventare il nuovo e futuro simbolo della Roma. La dimostrazione di quanto appena detto si ha nella partita disputata il 28 ottobre 2015, nella quale Florenzi ha indossato per la prima volta la fascia di capitano dal primo minuto, date le assenze degli infortunati Totti e De Rossi.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati