Schiacciarsi i brufoli sul viso può uccidere, attenti al Triangolo della Morte

Schiacciarsi i brufoli è antigenico e pericoloso: secondo alcuni studiosi in un punto chiamato Triangolo della morte, potrebbe uccidere

Spesso in età adolescenziale possono formarsi sul viso alcune protuberanze, meglio conosciute come brufoli. Sono molto fastidiosi da vedere e si cerca in ogni modo di eliminarli, o con le apposite creme, oppure schiacciandoli tra le dita. Essi si formano dal deposito del sebo sotto la pelle che porta a questa piccola infiammazione cutanea. E’ una causa di tipo ormonale, per questo in genere il periodo di comparsa è l’adolescenza (fino più o meno ai 20 anni).

Per toglierli un ragazzo o una ragazza fanno di tutto, anche metodi poco igienici. Infatti, schiacciandosi i brufoli, possono crearsi piccole infezioni o addirittura piccole cicatrici. Secondo invece The Indipendent schiacciarsi in un determinato modo i brufoli può portare alla morte dell’individuo, anche se è raro. Il Triangolo pericoloso o Triangolo della morte è il punto più pericoloso, infatti bisogna stare parecchio attenti nell’effettuare l’operazione.

In cosa consiste il Triangolo della morte dei brufoli

Molti dermatologi hanno lanciato l’allarme: i vasi sanguigni in questa zona sono collegati direttamente al cervello, uno degli organi più importanti del nostro corpo. Le infezioni potrebbero essere trasportate tramite essi al cervello e causare seri problemi al sistema nervoso centrale. I seri problemi potrebbero essere anche la morte, se il male si diffondesse a tutto l’organo cardine del corpo umano.

Dove si trova il famigerato Triangolo della morte o Triangolo pericoloso? Ovviamente lungo il viso nella parte centrale: l’angolo superiore si trova esattamente a metà tra i due occhi, mentre la base è in linea con la bocca (formando così un triangolo che racchiude in completezza il naso). Ovviamente è un fatto più unico che raro, non bisogna preoccuparsi a ogni operazione, altrimenti ci sarebbe un pericolo di vita per molte persone.

Evitare la formazione dei brufoli

Per evitare problemi alla vista o di paralisi (altre sciagure che potrebbero capitare) l’ideale sarebbe evitare la formazione dei brufoli, nonostante in età adolescenziale sia veramente difficile. Un trucco è eliminare dalla dieta o ridurre parzialmente i cibi di difficile digestione come ad esempio salumi, formaggi o cibi fritti. Un altro fattore che incide sulla formazione dell’acne è lo stress che si accumula giorno dopo giorno a scuola o al lavoro.

I dermatologi però confermano che schiacciarsi i brufoli non fa bene soprattutto per un motivo pratico: oltre a formare delle cicatrici, appena avviene il gesto, vengono sparsi dei batteri che portano a farne spuntare altri. Sicuramente è positivo bere molta acqua e idratarsi correttamente per evitare l’accumulo di sebo sotto la pelle.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti