Tech

Scrubba, la lavatrice portatile che sta in uno zaino

Si chiama Scrubba ed è una lavatrice portatile particolarissima. Ad inventarla è stato Ash Newland

Fonte: flickr.com

La lavatrice diventa portatile: è questa l’ultima interessante e curiosa novità tecnologica. Tutti ne parlano e tutti la vogliono. Si dice che la Scrubba Wash Bag, questo il nome della lavatrice, pesi solamente 300 grammi. Proprio per questo può essere portata tranquillamente in mano ed ovunque. Ad avere quest’utilissima idea? È stato Ash Newland. Quest’ultimo, un avvocato di origine australiana, ha raccontato alla stampa com’è nato il suo progetto, che si può acquistare al prezzo di 55 dollari. Nel tempo sono state create più versioni.

Specializzato in numerosi e diversi brevetti, Newland ha dichiarato che il pensiero di dare vita alla sua lavatrice portatile è balenato nella mente in occasione di un’avventura durata circa quattro mesi sul Kilimangiaro. Tutto ruota attorno ad un bisogno: rendere la vita molto più facile a tutti i viaggiatori. Scrubba Wash Bag è leggerissima, può essere portata in spalla proprio come uno zaino, in più riesce a contenere ben 13 litri d’acqua. Per la sua semplicità viene utilizzata da chiunque e non serve neanche una guida ai simboli. Ma come funziona nello specifico?

La lavatrice portatile, che non necessita di manutenzione, va riempita d’acqua e sapone, in seguito vengono riposti gli indumenti da lavare, eliminando l’aria presente nell’oggetto. Attraverso piccole sporgenze interne gli abiti introdotti si possono strofinare dall’esterno per qualche minuto. Una volta eseguito questo procedimento si fa cadere l’acqua sporca ed i panni vengono stesi al sole come tradizione. Tutto quello che riguarda Scrubba Wash Bag è stato raccontato dettagliatamente da Ash Newland sul suo blog.

Sei anni fa, nel 2010, l’avvocato australiano ha messo mano alla Scrubba Wash Bag. Da allora ha portato avanti numerosi studi, sperimentati da lui stesso in vari viaggi, prima di arrivare al prodotto finale. I finanziamenti per la lavatrice portatile li ha ottenuti in gran parte grazie alla piattaforma web di crowdfunding, Indiegogo. Scrubba è arrivata sul mercato due anni dopo, nel 2012 ed è subito stato un successo, anche se sono stati necessari piccoli accorgimenti. Con il guadagno elevato Newland ha abbandonato la sua carriera d’avvocato fondando l’azienda Calibre8 con più sedi.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati