Sei calvo? È colpa di tua madre

Se sei calvo la colpa potrebbe essere di tua madre? A svelarlo una ricerca che ha indagato la caduta dei capelli

Se sei calvo la colpa potrebbe essere di tua madre. A svelarlo una recente ricerca svolta dall’Università di Edimburgo che ha rivelato come i geni della mamma siano fondamentali per stabilire la futura caduta dei capelli del figlio. I marcatori genetici legati alla calvizie maschile infatti sono oltre trecento e la maggior parte dei quali si trovano sul cromosoma X ereditato dalla madre.

La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica “PloS Genetics”, ha permesso di scoprire nuovi dettagli riguardo la caduta dei capelli, grazie all’analisi dei geni e ad uno studio che ha coinvolto moltissime persone. Ad essere analizzato è stato il materiale genetico di oltre 52mila uomini. La ricerca ha consentito di individuare le 287 regioni genetiche responsabili della caduta dei capelli. Per prima cosa gli scienziati hanno sequenziato il DNA dei campioni raccolti nel database della UK Biobank.

In seguito hanno esaminato le differenze genetiche rilevabili, mettendole in relazione al grado di calvizie presente in ogni uomo. Il team a questo punto è riuscito a fare diverse scoperte, rivelando come oltre 120 dei geni coinvolti, 13 siano si trovino sul cromosoma X, ovvero quello che gli individui di sesso maschile ereditano dalla mamma. Su questo cromosoma si trovano 40 diversi marcatori genetici collegati alla calvizie.

La scoperta è particolarmente importante, perché apre lo spazio allo sviluppo di farmaci che siano in grado di agire in modo più mirato per prevenire e curare la caduta dei capelli. Nell’ultimo periodo sono stati realizzati numerosi studi riguardo la calvizie, ma una soluzione per questo problema è ancora lontana. “Nonostante tutto siamo ancora lontani dal realizzare una precisa previsione della perdita dei capelli per ogni singolo individuo – ha svelato Riccardo Marioni, principal investigator dello studio, in un comunicato stampa -. ma questi risultati ci fanno fare un passo avanti. Ciò che abbiamo scoperto apre la strada a una miglior comprensione delle cause genetiche della perdita dei capelli”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti