Serie A, tutti i numeri dell'ultima stagione

La stagione 2016-17 va in archivio lasciando in dote il record di gol tra i principali campionati europei. Ma non solo

La Serie A TIM 2016-17 va in archivio oggi lasciando in dote il record di gol tra i principali campionati europei. Il massimo torneo italiano, infatti, ha registrato ben 1.123 segnature, con 5 calciatori a realizzare almeno 24 reti (non accadeva dalla stagione 1949-50). E’ stato il campionato che ha consacrato il dominio nelle ultime stagioni della Juventus, prima Società a conquistare sei scudetti di fila, migliorando la striscia di cinque titoli consecutivi che condivideva con Inter e Torino.

Delle 380 partite disputate il 48,4% (184) ha visto una vittoria della squadra di casa, 116 i successi esterni, mentre i pareggi sono stati solo 80, in calo rispetto alle ultime annate. I campioni in carica hanno vinto più di tutte le altre formazioni tra le mura amiche (18), il Napoli in trasferta (13), mentre il Torino ha collezionato più pareggi (14).

Le oltre mille reti sono state realizzate in prevalenza di destro (601 contro le 314 di sinistro) e dall’interno dell’area di rigore (935 contro 161 da fuori). Come nelle ultime stagioni si segna di meno ad inizio partita e di più nel finale, tendenza particolarmente accentuata quest’anno con il doppio di gol messi a segno nell’ultimo quarto d’ora rispetto ai primi quindici minuti di gara (266 vs. 130).

Il più veloce a sbloccare un match è stato Matri, a segno alla 21ª giornata dopo 56’’. Mattatore assoluto con 29 centri Edin Dzeko, che ha prevalso in volata su Mertens, arrivato a 28. Il belga si deve “accontentare” di altri record: quello delle triplette (2 come Belotti e Icardi) e quello del maggior numero di reti in un singolo incontro (4, condiviso con Parolo). Il centravanti della Roma si prende invece il primato delle doppiette (7 come Higuain) e del maggior numero di tiri (158). C’è chi segna e chi fornisce le palle gol agli attaccanti: Anderson e Salah hanno servito ai compagni 30 assist in stagione, però non tutti i loro passaggi sono stati sfruttati al meglio dai compagni di squadra visto che il leader degli assist tramutati in rete è Callejon con 12. Due portieri conquistano la ribalta: Cordaz ha effettuato il maggior numero di parate (160), Donnarumma ha disputato più minuti di tutti (3.655). In totale hanno giocato almeno un minuto 560 calciatori sui 741 inseriti in distinta gara, provenienti da 61 paesi (dopo l’Italia con 238 giocatori c’è il Brasile con 39 rappresentanti). Gli Under 21 scesi in campo sono stati 114, più del doppio della scorsa stagione quando furono 55, con la Lazio a farla da padrona avendone schierati 11. L’inversione netta di tendenza rispetto al passato è rappresentata anche dal numero di giovani esordienti in A: 75, mentre nella stagione 2015-16 erano stati 31.

 

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti