Siberia: fa -30 e lui va al lavoro tutti i giorni a torso nudo

In Siberia un uomo percorre la strada sino al suo lavoro camminando a petto nudo incurante della temperatura che segna -30 gradi

Andare al lavoro tutti i giorni a torso nudo in Siberia con una temperatura che arriva ai -30. Una follia? No, la quotidianità di un uomo che ogni mattina si alza per raggiungere il luogo in cui lavora, a due chilometri da casa, e percorre la strada a piedi a torso nudo, sfidando il gelo. Accade per la precisione a Novosibirsk, la capitale della Siberia dove, fra ghiaccio e neve, il termometro segna già i -30 gradi.

Un clima decisamente rigido, che impone sciarpa e cappello, cappotto pesante e maglia di lana. Non tutti però sembrano pensarla così, come dimostra un video postato sul portale dedicato alle news locali NGS.Novosti. Qui è apparso un video che ritrae un signore decisamente robusto che attraversa la strada stringendo in mano una valigetta. Indossa un paio di pantaloni, scarponi da neve, guanti, cappello di lana ed è senza maglietta.  Un folle? A quanto pare no, visto che l’uomo, fermato da alcuni giornalisti, ha affermato di avere come abitudine proprio quella di raggiungere il lavoro a piedi camminando per la strada a torso nudo nonostante le temperature proibitive.

L’uomo ha 43 anni e non ha voluto fornire le sue generalità ai giornalisti, spiegando dove abitasse né dove lavorasse. Ha solamente affermato di essere impiegato in una società informatica e di avere un’abitudine che per lui è la normalità, ma che per altri potrebbe sembrare stranissima. Tutte le mattine infatti passeggia da  casa sino al lavoro senza la maglietta, incurante dei -30 gradi segnati dal termometro.

Quando i giornalisti gli hanno fatto notare che in Siberia faceva molto freddo per girare a torso nudo lui ha risposto che erano “solo di un paio di chilometri”, spiegando anche che non faceva poi così freddo.”Quando la temperatura scende sotto i -30 – ha spiegato – allora metto una t-shirt”.

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti