Imperdibili

Snapchat vuole legalizzare i selfie con la scheda elettorale

I selfie su Snapchat in sede elettorale sono stati legalizzati in parecchi Stati degli USA

I selfie di Snapchat in sede di elezioni, hanno scatenato un forte dibattito negli Stati Uniti d’America.
La questione verterebbe sul diritto di potersi scattare selfie nella cabina elettorale e i cittadini americani sono letteralmente divisi su due fronti.
Le persone a favore di questa pratica sono molte e giustificano la loro posizione dicendo che, soprattutto per i cittadini più giovani, postare foto di se stessi intenti a votare favorirebbe il patriottismo e darebbe il buon esempio alle masse. Infatti gli Stati Uniti d’America si sono sempre distinti per essere all’avanguardia sulle questioni che riguardano sia le leggi, sia i social network.

Nonostante questo in parecchi Stati non si possono scattare selfie nella cabina elettorale, perché potrebbe compromettere il corretto svolgimento delle elezioni, rendendo il voto non più segreto.
Infatti Snapchat è il social network che influenza di più i comportamenti delle persone, soprattutto dei ragazzi più giovani che potrebbero essere influenzati da altri nella scelta del candidato.
Comunque, molti Stati negli USA, hanno dato la libertà agli elettori di scattare selfie nelle cabine, l’elenco completo è consultabile online.

Molte nazioni però, fra cui la Pennsylvania e il Vermont hanno istituito multe per i trasgressori che possono arrivare fino a 1000$.
Infatti, tutti coloro che sono a sfavore dei selfie in sede elettorale, fra cui Bill Gardner segretario del New Hampshire, giustificano la loro posizione dicendo che questi potrebbero compromettere lo svolgimento delle elezioni, incorrendo in una situazione analoga a quella di parecchi anni fa, poiché scattando foto verrebbe meno la segretezza del voto e i cittadini potrebbero decidere di vendere il proprio voto.

Snapchat comunque mantiene la sua posizione a favore dei selfie in sede elettorale, dicendo, in un documento indirizzato al New Hampshire, che in questo modo aumenterebbe il senso civico negli USA , che con le nuove generazioni sta pian piano calando. Nonostante questo il selfie nelle cabine elettorali è vietato non solo in America, ma anche in molti altri Stati, fra cui anche quelli europei che considerano la segretezza del voto un diritto sacro da tutelare, poiché se quest’ultimo venisse a mancare, si assisterebbe ad un disastro politico che vedrebbe salire al potere solo i candidati più ricchi o più spregiudicati, cosa che in una situazione democratica come quella attuale non può e non deve succedere.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati