Imperdibili

Solar Impulse 2 vola sull'Atlantico con la sola energia solare

Il Solar impulse 2 è un aereo alimentato ad energia solare che è riuscito, dopo tre giorni di volo, ad attraversare l'oceano Atlantico

Fonte: Creative commons (solar impulse 2)

Il 23 giugno 2016 un aereo a energia solare compie l’impresa di attraversare l’oceano Atlantico. Il velivolo, partendo da un aeroporto della città di New York è giunto a Siviglia, in Spagna, dopo 3 giorni consecutivi di volo. Naturalmente si parla del Solar Impulse 2. Questo tipo di aereo possiede una scocca composta in fibra di carbonio tale da garantire al veivolo la massima leggerezza. La parte più interessante di questo aereo pilotato da un’unica persona, è però la propulsione che viene usata per viaggiare.

Sulle sue ali, che hanno una lunghezza di circa 72 metri, sono assemblate un gran numero di celle solari che, collegate a delle “batterie”, permettono al velivolo di volare e raggiungere i 47 chilometri orari senza l’ausilio di nessun tipo di carburante. Il veivolo infatti utilizza soltanto la semplice energia solare. L’aereo può essere guidato da un’unica persona che risiede all’interno di una piccola cabina di pilotaggio riempita di ossigeno e grazie, a questo fatto, il velivolo ad energia solare può raggiungere altezze considerevoli.

L’impresa di attraversare l’oceano è solamente una piccola parte della missione più grande e più ambiziosa affidata ai due comandanti dell’ aereo ad energia solare: Bertrand Piccard e Andre Borschberg. La missione, ormai arrivata al quindicesimo traguardo, consiste nel completare il giro del mondo ed è ormai un successo visto che è stata quasi terminata. Ora la partenza del Solar Impulse 2 è prevista tra qualche giorno. Il veivolo a breve sarà pronto per viaggiare verso l’Egitto, così da arrivare quasi alla fine della sua lunga missione.

I piloti sono molto entusiasti dei progressi fatti, specialmente Bertrand Piccard, colui che ha sorvolato l’oceano con l’aereo ad energia solare in 3 giorni. Piccard ha dichiarato tramite i social che il futuro va verso l’utilizzo di una tecnologia che usa energie pulite. Una volta ultimata questa missione il passo successivo sarà rendere sempre migliori le batterie di questo aereo e la sua efficienza energetica, così da permettergli di ripetere il giro del mondo una seconda volta. Questa volta l’obiettivo sarà trasportare entrambi i piloti e non fare scalo in nessun aeroporto, riuscendo a rimanere in aria per tutta la durata del viaggio.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati