1, 10, 14, 38, 114, 285, 107 trend

Spagna, trovato messaggio di 300 anni fa in una statua di Gesù

Alcuni studiosi hanno ritrovato una lettera del 1777 nascosta all'interno di una statua di Gesù: ecco cosa c'era scritto dentro

Fonte: Twitter

Un gruppo di studiosi ha trovato in una statua di Gesù un messaggio di ben 300 anni fa. La scoperta è avvenuta in Spagna, dove un gruppo di restauratori stava portando a nuova vita una effigie di Cristo. Durante le operazioni però gli esperti della società di restauro Da Vinci sono rimasti a bocca aperta. All’interno dell’opera infatti era stato nascosto un documento risalente al 1777. La lettera era scritta su due pagine e firmata da un certo Joaquin Minguez. L’uomo era il cappellano della cattedrale di Burgo de Osma e aveva scritto nel messaggio alcune informazioni riguardo la sua epoca: dai toreri più famosi alle malattie, passando per le tradizioni popolari e le questioni politiche.

La statua del Cristo del Miserere si trovava nella chiesa di Santa Agueda, nel paese Sotillo de la Ribera. L’opera è in legno e la scoperta sarebbe avvenuta rimuovendo la stoffa che era stata usata per coprire la parte posteriore. In questo punto si trovava una cavità, in cui il religioso avrebbe conservato il messaggio, con la complicità dell’artista Manuel Bal. “Probabilmente –  ha spiegato lo storico Efrén Arroyo – l’artista ha utilizzato la sua opera come una vera e propria ‘capsula del tempo’, in grado di giungere alle future generazioni”.

Non è la prima volta che all’interno delle statue vengono ritrovati dei messaggi, in passato infatti molti studiosi affidavano a queste opere i loro pensieri, certi che sarebbero durate nel tempo, custodendoli. “Il documento è apparso mentre separavamo il Cristo dalla croce – ha raccontato Gemma Ramirez Millares, una delle restauratrici -. Il legno era vuoto all’interno e lo scultore ha utilizzato l’incavo per nasconderlo”.

Dopo essere stato tradotto e analizzato, il documento del 1777 è stato consegnato all’arcivescovo di Burgos, in Spagna, che lo custodirà all’interno del suo archivio. Gli studiosi però hanno deciso di realizzare anche una copia, che è stata rimessa al suo posto dentro la scultura, per rispettare la volontà del religioso.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti