Imperdibili

Sport: che differenza c'è tra kickboxing e muay thai

Che differenza c'è tra la kickboxing e il muay thai? scopriamo insieme le differenze nascoste tra queste due discipline sportive molto famose in tutto il mondo

La differenza tra la kick boxing e il muay thai la possiamo trovare nelle origini di questi due stili di combattimento. Delle origini del muay thai si sa che è nato in Thailandia, in quel periodo storico chiamato Regno di Siam. Data la mancanza di fonti attendibile dopo la loro distruzione durante l’invasione da parte dei birmani, si son create due teorie possibili: la prima prevede che il popolo Ao-Lai creò uno stile di combattimento corpo a corpo per difendersi durante l’immigrazione nelle terre orientali.

L’altra teoria afferma che questo stile di lotta nacque per il bisogno di difendere il regno di Siam dagli invasori. A prescindere dalla teoria presa in considerazione il muay thai, come il resto delle discipline da combattimento orientali, fa risalire le proprie origini al famosissimo tempo dei Shaolin, e dopo molti secoli e perfezionamenti si arrivò ad avere Il muay thai moderno che tutti conosciamo. A differenza dal muay thai, la kick boxing è stata creata in Giappone intorno agli anni 70 circa.

Durante quel periodo i maestri che insegnavano karate, vedendo l’interesse del pubblico per le discipline da combattimento full contact, iniziarono a combinare tecniche prese direttamente dal pugilato che prevedevano l’uso delle gambe. Il nome kick boxing apparirà solamente tra gli anni ottanta e novanta e non in Giappone, ma negli Stati Uniti d’America. Questo nome serviva per identificare tutti quei lottatori che praticavano tale disciplina che non prevedeva la possibilità di poter assestare colpi indirizzati al di sotto della cintura dei pantaloni indossati dai lottatori durante i combattimenti.

Un’altra differenza tra kickboxing e il muay thai è senz’altro nello stile di combattimento. La muay thai prevede l’utilizzo di proiezioni contro l’avversario e la possibilità di attaccare utilizzando le ginocchia e i gomiti. Inoltre un thai boxer mira ad assestare colpi molto potenti, in modo da provocare più danni possibile, in questo modo i movimenti saranno lenti. Al contrario un lottatore di Kick boxing risulta molto più veloce e utilizza una sorta di stile di combattimento che prevede l’assestamento del colpo e la “fuga”. Inoltre non può utilizzare ne gomiti, ne ginocchia, ne prese per proiettare il proprio avversario.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati