0, 0, 0, 0, 0, 1, 0 trend

Selvaggia Lucarelli polemizza con "Intimissimi"

Fonte: Wikipedia

Selvaggia Lucarelli non le manda a dire e si scaglia ‘ironicamente’ contro la cartellonistica dell’attuale campagna del noto marchio di intimo ‘Intimissimi’ e lo fa con la solita verve che la contraddistingue. La Lucarelli, reduce dall’esperienza annuale come giudice di ‘Ballando con le stelle’ seguitissimo show danzereccio del sabato sera capitanato da Milly Carlucci, spezza una lancia a favore di tutte le donne che, come lei, potrebbero sentirsi minate nell’autostima dai cartelloni zeppi di lingerie.

Circolazione stradale

Usa toni forti Selvaggia Lucarelli indirizzati direttamente ai vertici di Intimissimi, chiede senza mezzi termini che questi cartelloni vengano tolti dai co….ni, proprio perché si è ad una settimana dalla ‘prova costume’ e proprio per le tantissime donne che ogni mattina si trovano chiuse dentro la propria auto a lottare con quel chiletto in più, che non dovrebbero essere in un certo costrette a guardare le forme, apparentemente perfette, della modella fotografata per la campagna oggetto del contendere.

Sono moltissime le persone che attraverso i social hanno dato man forte alla campagna sollevata da Selvaggia Lucarelli, sostenendo di trovare abbastanza ‘fuorvianti’ i nuovi cartelloni Intimissimi ed addirittura ironizzano alcune sostenitrici sul fatto che il proprio fidanzato potrebbe anche andare a sbattere contro lo stesso cartellone tanta è la distrazione che provoca lo stesso.

Lotta per le donne o lotta personale?

I toni forti usati per polemizzare della Lucarelli vengono interpretati in maniera differente e vertono su teorie differenti. Moltissime donne hanno accolto e sostenuto l’appello, ovviamente oramai come consuetudine vuole partito dai social, della Lucarelli rafforzandone la voce; ma moltissime persone sostengono che il polverone sollevato sia solo allo scopo di mantenere l’attenzione addosso ed allo stesso tempo sostengono che sia proprio lei stessa a non trovarsi in forma e pronta alla bella stagione.

Non risparmia parole corpose neppure per la testimonial della campagna, la modella Irina Shayk. Selvaggia trova impossibile che la stessa modella ostenti il fisico perfetto ritratto sui cartelloni e polemizza sull’uso del nero che farebbe sembrare la modella molto più magra di quello che in realtà è. Insomma tra photoshop, nero e finzioni sceniche le polemiche sono tante dietro questa campagna; quello che rimane chiaro è, motivi a parte, cosa pensa la Lucarelli in merito alla cosa.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti