0, 0, 0, 0, 0, 1, 0 trend

La storia di Felicette, primo gatto nello spazio

Vi sveliamo la storia di Felicette, il gatto francese che partì per lo spazio e che tutti oggi hanno dimenticato

Fonte: Twitter

Oggi pochi conoscono la storia di Felicette, il primo gatto nello spazio, ma negli anni Sessanta questo micio divenne celebre in tutto il mondo. Questa gatta dal pelo bianco e nero infatti contribuì al programma spaziale francese, sacrificandosi (involontariamente) proprio come era accaduto anche ad altri animali.

Prima di lei infatti c’erano stati la cagnetta Laika, lanciata in orbita il 3 novembre 1957, nella capsula Sputnik 2, e Ham, lo scimpanzé scelto dagli Stati Uniti, arrivato a quota 252 km il 31 gennaio 1961 . Se questi due sono ricordati da tutti, pochi conoscono Felicette.

Era il 18 ottobre 1963 quando questa gatta dal carattere dolce e molto docile, salì sul razzo Véronique AG1. Il lancio, che avvenne in Algeria, consentì a Felicette di raggiungere 157 km di quota e sperimentare l’assenza di peso per 5 minuti. In seguito il micio venne scaraventato fuori dalla navicella e tornò sulla Terra grazie ad un paracadute. Lo scopo dell’esperimento era quello di valutare gli effetti sul corpo dell’assenza di gravità.

Felicette era stata scelta fra 13 felini dopo essere stata sottoposta ad un duro allenamento che comprendeva il controllo dell’attività neurologica dei gatti all’interno delle centrifughe. Per un breve periodo Felicette divenne celebre in Francia e venne esaltata per la sua missione. Pochi mesi dopo il suo ritorno sulla Terra venne sottoposta ad altri esperimenti ed infine fu soppressa per studiare meglio il suo corpo.

Oggi nessuno sa chi sia Felicette e, contrariamente a quanto è accaduto per Laika e Ham, tutti hanno dimenticato la sua storia. Proprio per questo da qualche giorno è nata una campagna su Kickstarter. L’obiettivo? Raccogliere fondi per creare a Parigi una statua in ricordo dell’animale  e onorare il contributo di Felicette per rendere la Francia una potenza spaziale. L’iniziativa ha già ottenuto un grande successo e in pochi giorni sono stati raccolte oltre 10mila sterline in un solo giorno.

“Circa sei mesi fa mi sono imbattuto in un tovagliolo che riportava il 50° anniversario del gatto andato nello spazio – ha spiegato Matthew Serge Guy, che ha lanciato la raccolta fondi -. Non c’era il nome del gatto e non assomigliava neanche a Félicette. Così ho cercato la sua storia sui motori di ricerca e ne sono rimasto affascinato, ma anche colpito da come tutti si fossero dimenticati di lei”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti