Lo strano caso dell’erba mutante che terrorizza gli USA

Un’erba mutante, pericolosa per l’ecosistema e immune ai pesticidi, sta invadendo i campi degli Stati Uniti

Un’erba mutante creata in laboratorio terrorizza gli Stati Uniti e potrebbe metterne a repentaglio la flora. Tutto a causa di alcuni semi geneticamente modificati e ad una distrazione della multinazionale Scotts Miracle-Gro. L’Oregon è la capitale dei semi OGM, che forniscono ogni anno una fonte di reddito per un miliardo di dollari, pochi però sanno che qualche tempo fa la Scotts, società produttrice di semenze mutanti, ha compiuto un passo falso e, a causa di un errore, alcuni sementi sono arrivati in Idaho, lo stato confinante con l’Oregon.

Da allora l’erba mutante, resistente agli erbicidi, ha iniziato a invadere i campi, minacciando l’agricoltura locale e mettendo a repentaglio l’esistenza di alcune specie vegetali e animali in via d’estinzione, fra cui anche la rarissima farfalla blu di Willamette Valley. La Scotts, condannata nel 2007 a pagare una multa di 500mila dollari per aver consentito la “fuga” dei semi OGM, si trova in questi giorni al centro di accese polemiche, dopo che il governo federale ha richiesto fondi allo stato per debellare la pericolosa erba mutante.

L’utilizzo di semi geneticamente modificati è da tempo una prassi negli Stati Uniti, dove spesso queste piante create in laboratorio rischiano di creare il caos in natura. Questa volta però la situazione sembra essere più grave del previsto. L’erba infatti è una pianta perenne, ciò significa che è molto più difficile da contenere quando viene rilasciata in natura, perché non muore, ma alla fine della stagione riprende la sua crescita. I suoi semi inoltre sono particolarmente piccoli e leggeri, in grado di viaggiare per lunghe distanze anche con un piccolo colpo di vento. Come se non bastasse negli ultimi mesi è stata annunciata la creazione di colture ancora più resistenti e difficili da uccidere, ideate in laboratorio grazie a innovative tecniche di ingegneria genetica.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti