Studente scomparso sul Cervino, la madre discute la sua tesi

Madre di uno studente ricorda il figlio scomparso in un incidente discutendo la tesi di laurea al suo posto

Fonte: Ansa

Si sarebbe dovuto laureare in Biologia il 21 luglio Luca Borgoni, uno studente universitario di appena 22 anni: e invece il ragazzo ha perso la vita l’8 luglio sul monte Cervino, dopo essere finito in un crepaccio durante una corsa. Un tragico incidente, per lui che era un esperto e un amante della montagna ed era sempre attento e responsabile nelle sue escursioni a piedi e con lo snowboard.

Il 21 luglio però, all’università di Luca Borgoni si è presentata la madre del ragazzo, Cristina Giordana e, davanti agli amici e parenti del figlio, ha discusso la tesi preparata con tanto lavoro. Uno studio sul succo della barbabietola e i benefici nelle prestazioni sportive ad alta quota, che il ragazzo avrebbe dovuto discutere all’esame finale. Alla mamma di Luca è stato rilasciato un attestato simbolico che conferisce la laurea al figlio, il quale dopo la discussione della tesi avrebbe voluto realizzare il suo sogno: partire per il Nepal e scalare una delle vette più alte del mondo, il Dhaulagiri. Anche se, afferma la madre commossa, adesso quella cima si trova molto più in basso rispetto a dove si trova Luca.

A proporre a Cristina Giordana di discutere la tesi di Luca Borgoni, sono stati gli stessi professori del ragazzo nel giorno del suo funerale: un’offerta che la madre ha accettato con gioia, dando così la possibilità al figlio di tagliare anche quest’ultimo traguardo per lui così importante. L’annuncio che Luca avrebbe conseguito la laurea lo aveva dato la madre stessa tramite la pagina Facebook del figlio, che ha continuato ad essere attiva anche dopo la sua morte. “Sappiate che domani…mi laureo!!!!”, l’ultimo post sul suo profilo.

L’aula magna era stracolma di gente, di ragazzi che si stavano laureando e degli amici pronti a fare festa. E tra quelle persone c’erano anche i parenti e gli amici di Luca, che si erano preparati per sostenere il ragazzo nel giorno più importante della sua vita. Ma venerdì in quella stanza, c’era una sedia vuota. “Luca c’è assolutamente, si starà divertendo da morire secondo me. Sono sicura che Luca è quello che sta meglio di tutti”, – ha detto Cristina Giordana per ricordare il figlio. Che vive ancora nel cuore dei suoi cari.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti