Stupore al primo sguardo: l'incontro tra gli ex gemelli siamesi è commovente

Non si erano potuti vedere per 13 mesi dalla loro nascita; lo hanno fatto per la prima volta

Occhi sgranati, stupore e tanta curiosità. Non si erano potuti vedere per 13 mesi dalla loro nascita; lo hanno fatto per la prima volta a quasi sei settimane dall’intervento chirurgico che li ha separati. Jadon e Anias McDonald, da Ottawa, Illinois, erano gemelli siamesi attaccati per la testa; dopo 27 ore in sala operatoria e sei settimane di terapia intensiva hanno finalmente potuto guardarsi negli occhi per la prima volta. La loro reazione è tutta da vedere. A immortalarli mamma Nicole.

La nascita dei gemellini McDonald è stato un evento raro. Secondo la scienza, infatti, si verifica un caso su due milioni e mezzo. Nel 40% dei casi i gemelli nascono morti mentre un terzo muore entro 24 ore dalla nascita. Decidere di operarli non è stato facile per i genitori Nicole e Christian: la procedura può comportare rischi seri, tra cui la morte o danni cerebrali per uno o per entrambi i bambini. Ma anche non operare non significa salvarli: gli studi hanno dimostrato che l’80% dei gemelli “craniopagus” muore per complicazioni entro i primi due anni di vita se non vengono separati.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti