Sport

Tenta di rubare la torcia olimpica: epic fail! VIDEO

Un uomo ha tentato di scippare la fiamma al tedoforo, ma qualcosa va storto.

Fonte: screenshot tratto da BBC

Manca davvero pochissimo alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXXI Olimpiade. Il 4 agosto gli atleti sfileranno – per l'Italia la portabandiera sarà Federica Pellegrini – allo stadio Maracanà di Rio de Janeiro e qui verrà accesa anche l'enorme fiamma olimpica che decreterà ufficialmente l'inizio dei Giochi.

… sempre che al Maracanà la fiamma ci arrivi. La torcia olimpica, infatti, continua a trovare ostacoli lungo la sua strada. L'ultimo imprevisto si è verificato nella località di Guarulhos, nei pressi di San Paulo: qui, mentre il tedoforo correva circondato da due cordoni di polizia (a sua volta di corsa), un uomo si è lanciato in mezzo alla strada con l'obiettivo di rubare la torcia.

Non si sa se abbia davvero pensato anche solo per un istante di riuscire davvero nella sua impresa, visto l'ingente impiego di forze dell'ordine, fatto sta che il goffo ladro ha clamorosamente fallito. (Clicca qui per vedere il VIDEO)

In un batter d'occhio la polizia si è avventato su di lui, bloccandolo e poi scaraventandolo a terra a diversi metri dal tedoforo, che nemmeno per un solo istante ha rischiato di perdere il suo prezioso carico.

L'uomo è stato immediatamente arrestato e in pochissimi secondi la situazione è tornata alla normalità, con il tedoforo che ha ripreso a correre scortato con occhio vigile. 

Questa fiamma olimpica sembra maledetta: qualche giorno fa un altro uomo aveva tentato di spegnerla con un estintore, mentre nella serata del 21 luglio il tedoforo (una donna) è rovinata al suolo inciampando su se stessa.

Nonostante il Sud America sembri troppo lontano perché il terrorismo internazionale che sta scuotendo l'Europa possa impensierire, a Rio de Janeiro hanno inoltre adottato tutte le misure di sicurezza possibili in vista delle Olimpiadi: sarebbe anche stata sgominata una presunta cellula considerata vicina all'Isis.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati