Tony Hadley lascia gli Spandau Ballet

Tony Hadley ha annunciato su Twitter di aver lasciato gli Spandau Ballet

Fonte: Getty Images

Tony Hadley non fa più parte degli Spandau Ballet. Il cantante ha svelato di aver lasciato la band con un messaggio su Twitter, arrivato a sorpresa.

“Non sono più un membro della band degli Spandau Ballet e non mi esibirò più col gruppo in futuro” ha scritto Hadley, sorprendendo tutti.

Poco dopo la voce degli Spandau Ballet ha aggiunto: “A causa di circostanze che non dipendono dalla mia volontà, è con grande dispiacere che devo annunciare di non essere più un membro degli Spandau Ballet e in futuro non mi esibirò con la band. Al momento non è dato sapere altro: restiamo in attesa di sviluppi e ulteriori dichiarazioni o chiarimenti”.

Per ora nè il gruppo, nè il cantante hanno rilasciato altre dichiarazioni. Non è ancora chiaro quale sia il motivo dell’addio di Hadley che, secondo le sue stesse parole, avviene contro la sua volontà. Secondo molti all’origine della decisione ci sarebbero dissidi interni alla band, che avrebbero portato ad una rottura definitiva.

Eterni rivali dei Duran Duran, gli Spandau Ballet sono una della band più amata degli anni Ottanta, creatrice del movimento new romantic. Per anni Hadley è stato il frontman del gruppo, sino ad oggi, quando l’annuncio del suo addio è arrivato come un fulmine a ciel sereno.

Con ben venticinque milioni di album venduti e singoli dal successo mondiale – da “Gold” a “Through the barricades”, passando per “True” e “Only when you leave” -, Hadley ha sempre portato avanti anche la sua carriera da solista oltre al lavoro nella band. Negli Spandau Ballet per ora restano il tastierista Phil Taylor, Phil Williams al basso, il mitico Richard Barrett alla chitarra, Tim Bye alla batteria e Lily Gonzales alle percussioni.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti