Lifestyle

Trainspotter per 10 anni, ha visitato tutte le 2552 stazioni inglesi

Un appassionato di treni visita tutte stazioni inglesi, creando un reportage fotografico nella quale mostra tutti i 2552 capolinea ferroviari esplorati durante il viaggio

Fonte: pixabay

David Brewer è un traispotter che ha speso oltre un decennio della sua vita viaggiando in lungo e in largo per la Gran Bretagna, in una irrefrenabile ricerca che l’ha portato a fotografare ogni stazione ferroviaria esistente nel Paese. Dopo essere entrato nel guinness per essere diventato la prima persona a visitare tutte le 2.552 stazioni ferroviarie dell’isola britannica, Brewer ha poi pubblicato il suo nuovo libro nel quale illustra l’esperienza appena vissuta.

Il sessantanovenne racconta ai media la difficoltà riscontrata nel trasformare in parole la gioia e il senso di soddisfazione vissuti una volta terminato il lungo viaggio in treno. Nonostante abbia trascorso gli ultimi dieci anni a raccogliere e catalogare le numerose fotografie da lui stesso scattate, David non si ritiene ancora in grado di decidere quale sia la sua stazione ferroviaria preferita. Tra le più apprezzate dal viaggiatore però, ricadono sicuramente quelle più piccole e meno frequentate dai turisti che quotidianamente invadono il Paese. Tutte le stazioni visitate, scrive Brewer, sono molto ben curate e mantenute in ottime condizioni nonostante alcune presentino un’età ormai avanzata.

I migliori esempi di tali architetture sono riscontrabili nella stazione di Dolau, nel cuore del Galles, o in quella di Chathill nel Northumberland, ai confini della Scozia. Alcune delle stazioni visitate dall’uomo erano facili da raggiungere, per altre invece era una sfida continua a causa dei pochi mezzi di trasporto disponibili nelle zone o delle basse frequenze con le quali i viaggi in treno venivano effettuati. Il viaggiatore ha tenuto traccia di ogni suo spostamento in un suo personale libretto cartaceo.

Tutte le stazioni sono state elencate con l’ordine cronologico con le quali sono state visitate indicando, nello stesso libretto, gli orari di partenza e di arrivo del treno da un capolinea all’altro. La passione di David per i treni è iniziata già in giovane età. Suo padre lavorava come controllore alla stazione di Preston e lui, ancora bambino, era solito accompagnarlo. Anche se il viaggio è avvenuto in solitudine, la famiglia dell’uomo, composta dalla moglie Shirley di sessantanove anni, dai due figli Simon e Tracy rispettivamente di 32 e 36 anni, gli è sempre stata vicina facendogli sentire tutto il supporto di cui necessitava durante l’assenza da casa.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati